WhatsApp Deadline : Fuga Massiccia degli Utenti verso Netsfere, Symphony, Wire, e Anche dei Governi

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

Wow. Si scopre che oltre noi comuni utenti, anche i nostri Governanti e le loro agenzie si stanno muovendo via da WhatsApp alla velocità della luce. Ed indovinate dove vanno? Su Wire…

Fortune.com:

Le preoccupazioni per l’accesso di Facebook ai dati degli utenti sul suo servizio di messaggistica WhatsApp nelle ultime settimane hanno portato un numero record di utenti a piattaforme alternative. E si scopre che le altre imprese non fanno eccezione.
I massimi dirigenti di diversi servizi di messaggistica progettati specificamente per uso aziendale affermano di aver assistito a un’impennata della domanda per i loro prodotti da quando all’inizio di gennaio hanno iniziato a circolare le notizie sulle modifiche previste da Facebook ai termini e condizioni di WhatsApp.
Il picco nelle defezioni degli utenti ha allarmato Facebook abbastanza da aver posticipato la data in cui le modifiche alla privacy dovevano entrare in vigore al 15 maggio, dall’8 febbraio. In India, dove WhatsApp è particolarmente popolare, la società ha tirato fuori pubblicità a tutta pagina sui giornali per provare per assicurare agli utenti che l’azienda “rispetta e protegge” la privacy degli utenti, si legge nel testo pubblicitario.
Facebook ha acquistato WhatsApp nel 2014 per 21,8 miliardi di dollari. Due anni dopo, ha modificato i termini e le condizioni del servizio di messaggistica per fornire a Facebook l’accesso ai metadati degli utenti di WhatsApp: informazioni come chi hanno inviato messaggi e quando e dove hanno utilizzato il servizio. Ma agli utenti di WhatsApp è stata data la possibilità di disattivare questa condivisione dei dati. Le modifiche recentemente annunciate sembravano rimuovere tale rinuncia, anche se Facebook ha affermato che ciò interesserà solo le aziende, non gli individui, ed è stato progettato per rendere più facile per le aziende che utilizzano WhatsApp interagire con i clienti.
Tale chiarimento e il ritardo nell’attuazione delle modifiche potrebbero fare ben poco per arginare la marea di defezioni degli utenti. “La nuova politica, e il tumulto attorno ad essa, ha svegliato molti utenti di WhatsApp”, Anurag Lal, amministratore delegato di NetSfere, una piattaforma di messaggistica finalizzata alla comunicazione aziendale.
IP a rischio
Lal afferma che tra coloro che sono preoccupati per le modifiche alle regole proposte da Facebook ci sono i team aziendali che spesso utilizzavano WhatsApp per la comunicazione interna del team in movimento o per interagire con clienti e fornitori. “Mettono a rischio la loro intera proprietà intellettuale e non ottengono alcuna garanzia di privacy o sicurezza”, afferma.
Per le app di messaggistica orientate alle imprese come NetSfere con sede a Chicago, i timori su come Facebook tenterà di monetizzare i dati degli utenti di WhatsApp sono solo l’anno della ciliegina sulla torta di un gelato grazie al COVID-19 pandemia, che ha costretto le aziende di tutto il mondo a trovare modi per coordinare i team che lavorano completamente da remoto e interagiscono con i clienti senza riunioni di persona.
NetSfere, ad esempio, aveva già visto aumentare la sua base di utenti dell’800% dall’inizio della pandemia, afferma Lal. E ha avuto un nuovo picco di interesse da parte dei potenziali clienti da quando è arrivata la notizia delle modifiche di Facebook ai termini e alle condizioni di WhatsApp.
È la stessa storia per Symphony, la piattaforma di messaggistica supportata da un consorzio di grandi istituzioni finanziarie, tra cui Goldman Sachs, J.P. Morgan Chase & Co., Morgan Stanley e Bank of America, secondo David Gurle, CEO dell’azienda. La base di abbonati di Symphony è cresciuta di oltre il 40% nell’ultimo anno, con un’ulteriore accelerazione nelle ultime settimane, afferma.
Morten Brogger, CEO di Wire con sede a Berlino, una piattaforma di messaggistica mobile altamente sicura che è passata dall’essere un’app orientata al consumatore a un’app destinata alle aziende, afferma di aver ricevuto richieste da “tre o quattro governi europei” a cui attribuisce la controversia sulle modifiche alla privacy di WhatsApp.
Facilità di utilizzo
Lal di NetSfere afferma che WhatsApp è diventato popolare tra i team aziendali perché era facile da usare: l’invio di foto è un gioco da ragazzi, i dipendenti lo conoscevano già per uso personale e perché offriva livelli apparentemente elevati di privacy e sicurezza, che includevano crittografia to-end del contenuto del messaggio. Ma i responsabili IT aziendali e i dipartimenti legale e di conformità spesso consideravano WhatsApp uno strumento inappropriato per la comunicazione aziendale.
Ad esempio, le aziende non avevano alcun controllo sui dati trasmessi dai dipendenti tramite WhatsApp e non potevano garantire che i lavoratori non violassero deliberatamente o inavvertitamente le leggi su tutto ciò che riguarda la privacy dei dati e l’insider trading.
Brogger afferma che in Europa molte aziende temevano di violare le rigide normative sulla privacy dei dati dell’Unione Europea se i dati dei clienti finissero su WhatsApp, dove sono archiviati sui server di Facebook, e questo ha portato queste aziende a vietare ai propri dipendenti di utilizzare la piattaforma per lavoro.
“Gli amministratori avevano già messo in atto politiche rigorose con conseguenze fino al licenziamento per i dipendenti che utilizzavano WhatsApp per la comunicazione aziendale”, afferma Gurle. “Ora stanno dicendo ‘te l’avevamo detto prima, ma ora devi davvero fare la mossa’ [verso un sistema migliore]”.
Ma molti trader finanziari, ad esempio, erano così abituati a usare WhatsApp che alcune delle 460 organizzazioni che utilizzano Symphony hanno trovato difficile convincerli a smettere di usare la piattaforma, in particolare quando comunicano con clienti di altre aziende che potrebbero non avere un altro messaggio piattaforma in comune in ’em “offrendo un’integrazione con WhatsApp, negoziata con Facebook, che ha consentito ai dipartimenti di conformità aziendale di accedere al traffico dei messaggi.

Si molti sanno benisismo che avranno danni diretti o indiretti ma rimangono lo stesso su Whatsapp, massa zombie. Per loro, queste masse, è difficile cambiare perchè hanno paura di non sapere come usare l’eventuale clone di whatsapp. Possiamo spiegarvi velocemente e facilmente come usare una delle qualsiasi alternativa a whatsapp: NELLO STESSO MODO IN CUI USATE WHATSAPP, idioti.

Wire utilizza un sistema di crittografia innovativo che genera una chiave di crittografia individuale per ogni messaggio inviato tramite il servizio. L’azienda è stata fondata poche settimane prima che Facebook acquistasse WhatsApp nel 2014 da due ex studenti di Skype ed era inizialmente sostenuta dal co-fondatore di Skype Janus Friis. Ma ha faticato a guadagnare terreno come app consumer. Il servizio ha trovato una seconda vita da quando è stato indirizzato ai clienti aziendali nel 2017. Tra coloro che lo utilizzano, secondo un rapporto della rivista tedesca Der Spiegel, c’è il ministero della Difesa tedesco. È stato adottato anche da team selezionati che richiedono un elevato grado di riservatezza presso Ernst & Young e la società di gestione patrimoniale Blackrock.
L’anno scorso, grazie alla necessità per più aziende di lavorare in remoto in modo sicuro, i suoi ricavi sono balzati tra tre e quattro volte, afferma Brogger. Il servizio ha ora 1.800 clienti aziendali.

Quando consigliamo qualcosa significa non che consigliamo qualcosa di buono o opportuno ma semplicemente significa che consigliamo la migliore delle cose possibili da fare, attuare, usare.

Leave a Reply