Cinema : Alternativa III , Lo Strano Cortometraggio che Raccontava del Terraforming di Marte

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

Alternativa 3 fu un programma televisivo, trasmesso una sola volta nel Regno Unito nel 1977, e successivamente trasmesso in Australia, Canada e Nuova Zelanda, come una bufala immaginaria, erede della produzione radiofonica di Orson Welles de La guerra dei mondi.

*Non abbiamo trovato al momento link video disponibili per la visione del documentario.

Con la pretesa di essere un’indagine sulla contemporanea “fuga di cervelli” nel Regno Unito, Alternativa 3 ha scoperto un piano per rendere la Luna e Marte abitabili in caso di un cambiamento climatico sulla Terra che avrebb e portato ad una catastrofe ambientale terminale sulla Terra.

Il programma doveva essere trasmesso originariamente il primo di Aprile 1977. Capite il perchè della data da soli.

Ma la sua trasmissione è stata ritardata fino al 20 Giugno, e, stranamente, i titoli di coda datano esplicitamente il film al 1° Aprile.

Alternativa 3 si conclude con i crediti per gli attori coinvolti nella produzione, ed un’intervista con un fittizio astronauta americano.

Il programma è stato presentato come l’edizione di una serie TV angliata chiamata “Science Report”. La data di trasmissione prevista era il 1 aprile, ma sembra che Anglia non sia stata in grado di ottenere uno slot di rete ITV per il programma in quella data. La sceneggiatura è stata scritta da Chris Miles e David Ambrose. La musica è stata fornita da Brian Eno, una parte della sua colonna sonora è stata pubblicata nell’album del 1978 Music for Films.

L’episodio inizia descrivendo in dettaglio la cosiddetta “fuga di cervelli”: una serie di misteriose sparizioni e morti di fisici, ingegneri, astronomi e altri in campi correlati. Tra le strane morti segnalate c’era quella di un certo “professor Ballantine” della Jodrell Bank. Prima della sua morte, Ballantine consegna una videocassetta a un amico accademico, ma durante la riproduzione il nastro sembra contenere solo scene statiche disturbate, come se fosse crittografato.

Secondo la ricerca presentata nell’episodio, è stato ipotizzato che gli scienziati scomparsi fossero coinvolti in un piano segreto americano / sovietico nello spazio, e hanno inoltre suggerito che il viaggio spaziale interplanetario era stato possibile per molto più tempo di quanto comunemente accettato. L’episodio mostra un astronauta dell’Apollo, Bob Grodin, (interpretato da Shane Rimmer) che afferma di essere incappato in una misteriosa base lunare durante il suo moonwalk.

Sempre secondo il racconto di Alternativa III, gli scienziati avevano stabilito che la superficie della Terra non sarebbe stata in grado di sostenere la vita per molto più tempo, a causa dell’inquinamento crescente che porta proporzionalmente a cambiamenti climatici catastrofici. Il fisico “Dr Carl Gerstein” (interpretato da Richard Marner) ha affermato di aver proposto nel 1957 che si pianificassero tre alternative a questo problema. La prima alternativa: la drastica riduzione della popolazione umana sulla Terra. La seconda alternativa: la costruzione di vasti rifugi sotterranei per ospitare funzionari governativi e una parte trasversale della popolazione fino a quando il clima non si fosse stabilizzato di nuovo, una soluzione che ricordava il finale del dottor Stranamore. La terza alternativa, la cosiddetta “Alternativa 3”, era popolare Marte tramite una stazione di passaggio sulla Luna.

Il programma si conclude con un pò di lavoro investigativo; agendo sulla base delle informazioni di Grodin, i giornalisti stabiliscono che la videocassetta di Ballantine richiede uno speciale dispositivo di decodifica. Dopo aver localizzato il decoder, il video risultante si rivela raffigurante un atterraggio congiunto americano e russo sulla superficie marziana nel 1962.

Link per Approfondimenti:

OPERATION ARGUS

Alternative 3 – The Most Dangerous TV Show Ever Made aka the MANKIND ENDGAME

PHOBOS IS HOLLOW

TRANSIENT LUNAR PHENOMENON

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *