Olanda : Il Ministero dell’Educazione Mette Mano alla Censura della Divina Commedia

_χρόνος διαβασματός : [ 3 ] minutes

 

…mi ritrovai in un continente oscuro, devoto al Capitalismo ed in mano al Marxismo….

Censurare la Storia è l’hobby poreferito dai cultural marxisti, loro lo chiamano “lavoro accademico”, noi la chiamiamo “Censura”: tornare indietro e modificare gli archivi storici per rimuovere materiale che ora è considerato politicamente scorretto.

Ma quando mai la religione è stata politica?

Sempre….

Oggi tutto è digitale, tutto può essere modificato continuamente, raggirando l’origine dei fatti. L’intero record della storia umana può essere modificato. Solo da chi ci comanda. Le Elite Marxiste-Capitaliste.

Breitbart:

Una nuova traduzione olandese del classico medievale della Divina Commedia del poeta italiano Dante Alighieri rimuove la menzione del profeta islamico Maometto, che appare all’Inferno.

La sola parola “rimuovere” mi fa star male….

Secondo il traduttore della nuova edizione dell’opera, Lies Lavrijsen, la nuova traduzione si rivolge ai lettori più giovani e censura qualsiasi menzione del profeta islamico per “non ferire inutilmente”.

Un altro lavoro da cui le donne dovrebbero essere bandite.Siano maledette, maledette, per l’eternità.
Credo che qualcuno lassù abbia detto la stessa cosa molto tempo fa. Credo.

Lavrijsen ha dichiarato alla radio belga di lingua olandese che la sezione redatta riguardava le visite di Dante a uno dei nove cerchi dell’Inferno nell’Inferno, in particolare l’ottavo cerchio in cui incontra il profeta islamico, Maometto, riferisce Le Figaro.

La sezione che menziona Maometto – in questa traduzione del poeta americano del diciannovesimo secolo Henry Wadsworth Longfellow, pubblicata da Project Gutenberg – si legge come segue:

Una botte perdendo il pezzo centrale o il cant
Non è mai stato distrutto così, come ne ho visto uno
Affitta dal mento a dove si rompe il vento.

Tra le sue gambe penzolavano le viscere;
Il suo cuore era visibile e il lugubre sacco
Questo fa escrementi di ciò che viene mangiato.

Mentre ero tutto assorbito nel vederlo,
Mi guardò e aprì con le mani
Il suo petto, dicendo: “Guarda ora come mi lacero;

Com’è mutilato, vedete, Maometto;
Davanti a me va Ali piangendo,
Fessura in faccia dal ciuffo al mento;

E tutti gli altri che vedi qui,
Disseminatori dello scandalo e dello scisma
Mentre vivevano erano, e quindi sono spaccati così.

Inferno: Canto XXVIII

Mentre gran parte del brano del Canto XXVIII è stato preservato, il nome di Maometto e le linee in cui il profeta musulmano è stato punito per aver diffuso l’Islam, o aver creato lo “scisma”, sono stati completamente rimossi.

“L’obiettivo dell’editore era quello di rendere Inferno accessibile al pubblico più vasto possibile, in particolare al pubblico più giovane, e sapevamo che se avessimo lasciato questo passaggio così com’era, gran parte dei lettori sarebbe stata ferita inutilmente“, ha detto Lavrijsen.

Da quando la letteratura deve essere progettata per non ferire i sentimenti delle persone?

Io come lettore sono ferito da questa censura, a me lettore non ci pensate?

Oggi non esiste in Occidente una filosofia dominante che non sia il cultural marxismo il resto sono solo un mucchio di ideologie in conflitto promosse simultaneamente. E i marxisti la fanno da padrone.

Hanno creato loro la feccia skinhead. Con i loro racconti dell’orrore hanno dato ai serial killer, agli sbandati, ai wannabe destrorsi, qualcosa in cui identificarsi, il sindacato delle teste rasate di cazzo.
Lurida feccia. Dovrebbero ispirare fiducia, invece incutono timore, sono stati progettati così, proprio dai marxisti, per asservire il loro scopo: camuffare il male in bene e viceversa.

Il conflitto sociale viene somatizzato dalle masse, che implodono ed esplodono nelle famiglie. Una bolgia di svitati, infettati dal virus della follia che corre sulle strade e plana nell’aria.

Le persone che hanno curato Dante hanno menzionato un insegnante francese che è stato ucciso per presunte mostre di cartoni animati di Maometto ma si è scoperto che l’affermazione era una bugia di una ragazza della scuola, escogitate…per farsi notare.

Il traduttore ha aggiunto che la decisione è stata presa di concerto con l’editore del libro, nel contesto dell’omicidio dell’insegnante Samuel Paty, secondo Le Figaro.

Paty, che l’anno scorso ha mostrato i cartoni di Maometto alla sua classe durante una lezione sulla libertà di espressione, è stato oggetto di una campagna sui social media da parte degli islamisti ed è stato successivamente decapitato per strada da un rifugiato ceceno.

La nuova traduzione di Dante non è stata accolta senza critiche. Il traduttore olandese Peter Vestegen, che ha anche tradotto l’opera di Dante, ha etichettato la mossa come censura.

“La Divina Commedia è un capolavoro sacrosanto. Non puoi tagliarlo così. Nei Paesi Bassi, non mi è mai stato chiesto [di censurare il pezzo]. È vero che, nel caso di un adattamento, si ha più libertà, ma poi va indicato nel libro che si tratta di un adattamento e non di una traduzione. In ogni caso, nessuno ha chiesto questa capitolazione ”, ha detto.

Il cambiamento di cui parlano nei media è in realtà IL CAMBIAMENTO DELLA NOSTRA STORIA, stupidi idioti.

Lo stanno già facendo su larga scala.

Un oltraggio all’essere umano in quanto tale.

Stanno usando i libri di Orwell ed Huxley come se fossero invece un autentico e letterale manuale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *