Lost : Il Quarto Reich d’Australia Vieta L’Ingresso Ai Suoi Cittadini Se Provenienti dall’India

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Gli australiani mi stanno sottraendo parecchio tempo ultimamente, inutile nascondere che rappresentano il Quarto Reich.

Non credo che Hitler avrebbe lasciato indietro qualche tedesco, figuriamoci 9000 tedeschi bloccati in India. Il Quarto Reich è senza ombra di dubbio superiore al Terzo.

Corriere.it:

Da lunedì prossimo rischiano di finire in prigione gli australiani che tornano in patria dall’India. Il 3 maggio, infatti, entrerà in vigore una nuova legge secondo la quale agli australiani che nelle ultime due settimane sono stati in India, travolta da centinaia di migliaia di contagi al giorno, è vietato l’ingresso nel Paese. Chiunque violerà questo provvedimento, che dovrebbe essere rivalutato il 15 maggio, rischia una multa di 66.600 dollari australiani (oltre 42mila euro) o una pena di cinque anni di carcere o entrambi, secondo quanto annunciato ieri dal ministro della Sanità australiano Greg Hunt.

Una notizia che getta nel più profondo sconforto i novemila cittadini australiani che si trovato in India e vorrebbero rientrare a casa, tra loro ci sono anche 650 «vulnerabili». «I nostri cuori sono con la popolazione indiana e con la nostra comunità nel Paese — ha detto il ministro —. Sappiamo che stanno correndo un grande rischio e che molti sono stati contagiati».

Come dire, sappiamo che potrebbero morire ma non ci interessa nulla della loro vita.
Una volta che sei fuori dall’isola non puoi più tornarci.

Immaginate di preparare un viaggio aereo pirata con gli esuli, l’Air Force Australiana lo abbatterà.

Martedì scorso il governo australiano aveva deciso di sospendere tutti i voli diretti con l’India. Tuttavia alcuni cittadini, come i giocatori di cricket Adam Zampa e Kane Richardson, sono rientrati passando per Doha, in Qatar. «Il governo non prende queste decisioni a cuor leggero – ha spiegato Hunt — ma è fondamentale proteggere l’integrità della sistema sanitario australiano e il sistema dei luoghi per la quarantena che devono essere mantenuti a un livello accettabile».

Le norme per prevenire i contagi

L’Australia è riuscita a contenere in maniera straordinaria la pandemia chiudendo le frontiere agli stranieri nel marzo del 2020. Chiunque voglia visitare il Paese oggi si deve sottoporre, a proprie spese, a una quarantena obbligatoria di due settimane in un Covid -hotel. Finora nel Paese ci sono stati 29.800 contagi e 910 morti.

Tuttavia non nascondo che la vera arma per fermare la pandemia è ed era dall’inizio la chiusura delle frontiere.

I cittadini che dovevano rientrare dall’estero avrebbero potuto farlo in maniera graduale e controllata, ed ogni nazione avrebbe potuto controllare meglio il divenire dell’epidemia.
Invece oggi abbiamo le varianti, grazie al globalismo senza freno, il virus viaggia in tutte le classi aeree, ferroviarie, e navali da uno Stato all’altro. Questo e i futuri lo faranno..se il globalismo vincerà.

We have to go back…

Leave a Reply