NWO, La Genie Energy : Dalla Sua Tetra Connessione al 9 11 2001 fino all’Amministrazione di Donald J Trump

_χρόνος διαβασματός : [ 7 ] minutes

 

Qui c’e’ un bel pò da saltare sui carboni ardenti, o sulle rovine di Gaza….

Ho tutte le caratteristiche di un essere umano, carne, sangue, pelle, capelli ma non una singola emozione chiara e identificabile, tranne l’avidità e il disgusto.
Qualcosa di orribile sta accadendo dentro di me
e non so perché.
La mia sete di sangue notturna si è riversata nei miei giorni.
Mi sento letale, sull’orlo del delirio.

Probabilmente molti di voi non hanno mai sentito parlare di Genie Energy Ltd. fino ad oggi, ma è significativo scoprire chi sono le persone che hanno creato e gestiscono questa Energy Company perché sono in qualche modo collegate ad un nuovo ordine mondiale costruito in quel fumare della nebbia che ci ha avvolto all’inizio del ventunesimo secolo.

WIKIPEDIA.

Genie Energy Ltd. è una società energetica americana con sede a Newark, New Jersey. È una holding che comprende Genie Retail Energy, un fornitore di energia al dettaglio negli Stati Uniti, e Genie Oil and Gas, che sta portando avanti un progetto petrolifero convenzionale nelle alture del Golan annesse a Israele.
Genie faceva parte di IDT Corporation ma è stata scorporata il 31 ottobre 2011, momento in cui le azioni ordinarie di Classe B di Genie Energy Ltd. hanno iniziato a negoziare sul NYSE con il simbolo “GNE”.
Il fondatore, presidente, azionista di controllo e CEO di Genie è Howard Jonas. Avi Goldin è il CFO della società, Michael Stein è il COO della società e Geoffrey Rochwarger è il vicepresidente. Il presidente della sua filiale israeliana è Effie Eitam. Il comitato consultivo strategico di Genie Energy è composto da: Dick Cheney (ex vice presidente degli Stati Uniti), Rupert Murdoch (magnate dei media e presidente di News Corp), James Woolsey (ex direttore della CIA), Larry Summers (ex capo del Tesoro degli Stati Uniti ), Bill Richardson, ex governatore del New Mexico, ex ambasciatore presso le Nazioni Unite e Segretario per l’energia degli Stati Uniti, Michael Steinhardt, Jacob Rothschild e Mary Landrieu. Ex senatore degli Stati Uniti dalla Louisiana.
Nel 2013, IDT Energy, Inc., una sussidiaria di Genie Energy, ha acquisito Diversegy, LLC con sede a Dallas, una società di consulenza energetica commerciale e il suo canale di network marketing, Epiq Energy. Ora sono controllate al 100% da Genie Energy Ltd.

Genie Energy rappresenta de facto una connessione di sangue e affari che ha creato guerre dove c’era bisogno di avere guerra.

Howard S. Jonas (nato il 2 giugno 1956) è il fondatore di Genie Energy.
Jonas si è laureato presso l’Università di Harvard nel 1978. Sebbene non sia cresciuto come ebreo ortodosso, finanzia una serie di cause ortodosse e ebraiche di tutto lo spettro ideologico e ha anche fatto importanti investimenti in Israele. Si stima che dal 25 al 40 percento dei 5.000 dipendenti dell’IDT, un’altra compagnia energetica da lui creata, siano ebrei ortodossi.

Avi Goldin, è Chief Financial Officer di Genie Energy Ltd. dall’Agosto 2011, laureato alla New York University e alla Yeshiva University.

Michael Stein, è stato Chief Executive Officer della Genie Energy Ltd. dal 1° Novembre 2017.

Geoffrey Rochwarger, noto anche come Geoff, è vicepresidente di Genie Energy Ltd. dall’Agosto 2011. Il signor Rochwarger è amministratore delegato di Genie Oil&Partners e presso Genie Energy Ltd. da Maggio 2015. Il signor Rochwarger è amministratore delegato Funzionario di Genie Israel Holdings Ltd. Il signor Rochwarger è stato anche Presidente e Amministratore delegato di IDT Energy Inc., una consociata interamente controllata da Genie Energy dal giugno 2007.

E ora passiamo ai piatti pesanti:

Effie Eitam, presidente della controllata israeliana Genie Energy, politico israeliano ed ex comandante militare, oltre ad essere un ex leader del National Religious Party, in seguito ha guidato una fazione separatista, Ahi come National Sionist Party, che si è fusa nel Likud nel 2009, ha servito come membro della Knesset tra il 2003 e il 2009.
Eitam si è unito alle forze di difesa israeliane. Eitam ha un master in scienze politiche e relazioni internazionali. È anche un ex studente della Mercaz HaRav yeshiva e della Royal Military Academy Sandhurst. È sposato, ha otto figli e vive nel moshav israeliano di Nov sulle alture del Golan.
Ha lasciato l’esercito nel dicembre 2000.
Eitam ha definito gli arabi israeliani un “cancro”: “Gli arabi israeliani sono in larga misura la bomba a orologeria sotto l’intero ordine democratico israeliano”.

WIKI:

Nel 2004, Eitam ha chiamato i palestinesi “forze oscure” e ha detto: “Dovremo ucciderli tutti … non intendo tutti i palestinesi, ma quelli con il male nella testa”.
Nel 2002, l’esercito israeliano ha utilizzato Nidal Abu Muihsein come scudo umano, causandone la morte; Eitam lo chiamava “molto morale”.
Nell’ottobre 2005, Eitam si è opposta a una sentenza della Corte Suprema di Israele che vietava all’IDF di usare i palestinesi come scudi umani, affermando che “i giudici della Corte suprema hanno dimostrato oggi che la loro pietà per il crudele si dimostrerà crudele per i misericordiosi e esporrà i soldati israeliani a più pericolo “.
Nel novembre 2006, ha chiesto l’espulsione della maggior parte dei palestinesi dalla Cisgiordania: “Espellete la maggior parte degli arabi della Giudea e della Samaria da qui. Non possiamo stare con tutti questi arabi e non possiamo rinunciare alla terra”.
Nel marzo 2008, ha chiesto l’espulsione dei membri arabi israeliani della Knesset: “Un giorno vi espelleremo a Gaza da questa casa e dalla casa nazionale del popolo ebraico”.


Eitam ha invitato gli Stati Uniti ad attaccare l’Iran e distruggere il suo sospetto programma di armi nucleari , aggiungendo che Israele era ben preparato a intraprendere tale azione da solo, poiché “un Iran nucleare non è un’opzione per Israele”.

Nel Febbraio 2007, ha affermato che in tre o quattro anni, l’Iran avrà “una bomba [nucleare] e il missile per lanciarla”.

Dick Cheney , Americano, del Comitato consultivo strategico di Genie Energy e anche membro del consiglio di consiglieri dell’Istituto ebraico per gli affari di sicurezza nazionale (JINSA) prima di diventarne vice presidente.

Era Vicepresidente ma degli Stati Uniti durante gli attacchi del 9 11 2001.

Rupert Murdoch, rappresenta il comitato consultivo strategico di Genie Energy, e siamo chiari e tagliamo subito l’erba alta: è, ed era al momento degli attacchi, proprietario di un Impero dei media, dei notiziari televisivi, del cinema, dei giornali, ecc. Anche per definizione di Media Mogul, ha indeterminato il ruolo dell’informazione nell’era moderna, essendo in grado di far passare il giornalismo come un’arma non convenzionale usata per manipolare il pubblico di massa verso argomenti e opinioni favorevoli all’ideologia della sua gente, in particolare di questa rogue list, passando il concetto che se possiedi una TV e un Press Media Empire, allora possiedi la mente delle persone.

James Woolsey…, ha guidato la Central Intelligence Agency dal 5 febbraio 1993 al 10 gennaio 1995. Poche ore dopo gli attacchi dell’11 settembre, Woolsey è apparso in televisione suggerendo complicità irachena.
Non pensi che sia abbastanza sospetto?
Tutte le persone di questo mondo pensavano e pensano ancora oggi che la guerra in Iraq non sia stata combattuta per il sangue e il suolo ma per il sangue e il petrolio.
Nel settembre 2002, mentre il Congresso stava deliberando di autorizzare il presidente Bush a usare la forza contro l’Iraq, Woolsey disse al Wall Street Journal che credeva che l’Iraq fosse anche collegato al bombardamento del 1995 dell’edificio federale Alfred P. Murrah e al bombardamento del World Trade Center nel 1993.
Woolsey ha spinto il governo a portare l’esercito americano in Iraq, approfittando e promuovendo la guerra in Iraq.

WIKI:

Melvin A. Goodman, senior fellow del Center for International Policy ed ex capo della divisione della CIA, ha dichiarato al Washington Post che “Woolsey è stato un disastro come direttore della CIA negli anni ’90 e ora sta girando per questo paese chiedendo una IV guerra mondiale da affrontare. con il problema islamico “.
Durante un’intervista del 14 gennaio 2009 di Peter Robinson su Uncommon Knowledge, Woolsey ha descritto l’intelligence della CIA sulle presunte armi chimiche e biologiche irachene come un “fallimento” prima dell’invasione dell’Iraq del 2003. Ha criticato l’amministrazione Bush per aver raggruppato molti materiali diversi con capacità diverse sotto l’ampia categoria delle armi di distruzione di massa. Ha anche affermato che gli iracheni si sono impegnati in un “inganno rosso su rosso” in cui i generali sono stati indotti a credere falsamente che i loro generali rivali avessero armi di distruzioen di massa, e ha descritto il fallimento dell’intelligence americana come un errore ragionevole piuttosto che un atto di incompetenza.

Woolsey ha dichiarato in seguito: “Gli Stati Uniti e la CIA non sono mai stati infallibili e hanno sempre commesso errori”.


Lawrence Summers, (nato il 30 novembre 1954) è un economista americano, ex vicepresidente dell’economia dello sviluppo e capo economista della Banca mondiale (1991-93), alto funzionario del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti durante l’amministrazione del presidente Clinton (in ultima analisi, segretario del tesoro, 1999-2001 ), ed ex direttore del Consiglio economico nazionale per il presidente Obama (2009-2010).
In un documentario del 2010, intitolato Inside Job, Summers è presentato come una delle figure chiave dietro la crisi finanziaria della fine degli anni 2000 promotrice di un’economia deregolamentata basata sulla globalizzazione selvaggia, Summers è una figura chiave nell’insediamento che ha dato inizio alla caduta del domino pezzi economici da una deregolamentazione di più domini del settore finanziario.

Bill Richardson, Politico, utile idiota, scrittore e diplomatico americano sotto l’amministrazione Clinton. Clinton ha inviato Richardson in varie missioni di politica estera, compreso un viaggio nel 1996 in cui Richardson si è recato a Baghdad per fornire negoziati con Saddam Hussein. Richardson ha anche visitato Nicaragua, Guatemala, Cuba, Perù, India, Corea del Nord, Bangladesh, Nigeria e Sudan per rappresentare gli interessi degli Stati Uniti e ha incontrato Slobodan Milosevic.
È andato in zone molto calde e inzuppate nell’olio, chissà perché questi paesi che ha visitato sono stati inseriti nelle notizie per decenni.

Michael Steinhardt, gestore di fondi speculativi che deve la sua carriera finanziaria a suo padre, un criminale, un ladro, di nome Sol Frank Steinhardt, è andato dal moniker “Red McGee.”, condannato nel 1958 per due capi d’accusa di acquisto e vendita di gioielli rubati, e fu condannato scontare due mandati da 5 a 10 anni, da eseguire consecutivamente, nel sistema carcerario dello Stato di New York. Lo stesso Steinhardt descrive come suo padre abbia finanziato le sue prime incursioni nel mercato azionario dandogli buste piene di $ 10.000 in contanti e talvolta molto di più. L’istruzione di Steinhardt, per sua ammissione, è stata pagata con fondi illeciti.

Jacob Rothschild, per chi ci legge non ha bisogno di presentazioni.

Comunque, perché Genie Energy è davvero importante per capire le guerre in corso in Medio Oriente? Fondamentalmente per la situazione sulle alture del Golan, un vasto territorio posseduto de iure dalla Siria ma occupato dagli israeliani dal 1981.
All’inizio degli anni ’90, la Israel National Oil Company (INOC) ottenne i permessi per la trivellazione di pozzi nelle alture del Golan, producendo due milioni di barili di petrolio, più che sufficienti per soddisfare la richiesta di petrolio dell’intero paese di Israele. Tuttavia, durante l’amministrazione Rabin (1992-1995), i permessi furono sospesi mentre venivano intrapresi sforzi per riavviare i negoziati di pace tra Israele e Siria, ma Rabin fu ucciso allora da un sionista. Così, nel 1996, Benjamin Netanyahu ha concesso l’approvazione preliminare all’INOC per procedere con la perforazione di esplorazione petrolifera nel Golan, ma anni dopo il governo israeliano ha assegnato una licenza di perforazione che copre metà dell’area delle alture del Golan a una filiale locale della Genie Energy Ltd con sede nel New Jersey, guidata dal generale sionista Effi Eitam.
I negoziati tra Israele in Siria per la restituzione delle alture del Golan iniziati nel 2008 erano destinati a fallire, e non si sistemarono più essendo poi la Siria coinvolta nella sua guerra civile che iniziò qualche anno dopo, cioè nel 2011.

E l’amministrazione Trump cosa c’entra in tutto questo?

Jared Kushner, il cavallo di Troia Ashkenazi e rappresentante degli Ortodossi nella Presidenza statunitense di Donald J. Trump, e Nikki Haley, una diplomatica shiksa al servizio degli interessi di Israele nel Consiglio delle Nazioni Unite come ambasciatrice degli Stati Uniti, hanno lavorato segretamente per favorire i profitti di Genie Energy e i vantaggi che la sua espansione avrebbe dato, e infatti ha dato, sulle alture del Golan.

 

Leave a Reply