Belize : La Donna di Facili Costumi Jasmine Hartin è Stata Rilasciata Sotto Cauzione

 

Che storia squallida e sconvolgente.

Quello che la gente che sta sui social vede e crede:

 

Quella che invece è la realtà:


Ed ora ulteriori dettagli emergono da tutto questo squallore:

DailyMail:

Ci sono state discussioni molto lunghe. Ma alla fine il giudice ha ritenuto che non vi fosse un rischio inaccettabile di fuga una volta che si fossero create le condizioni appropriate”, ha affermato Smith.

All’udienza per la cauzione per determinare se la madre di due bambini debba essere rilasciata, il procuratore del Belize Shanice Lovell ha detto che Hartin aveva indicato alla polizia che stava bevendo e si stava bevendo colpi prima che Jemmott, 42 anni, le lasciasse maneggiare la sua pistola.

«Dopo un po’ ha detto che torniamo dentro e mi ha chiesto di restituire la rivista. Ho lottato con esso, cercando di far tornare la rivista, ed è stata scaricata”, ha detto Hartin agli investigatori in un estratto dalla sua dichiarazione giurata letta alla Corte Suprema del paese.

La sospetta ha usato un’arma pericolosa mentre era sotto l’effetto dell’alcol. Il suo successivo uso di quell’arma ha quindi provocato una perdita di vita”, ha detto Lovell al giudice Herbert Lloyd.

Ha sostenuto che la gravità dell’accusa “non è stata diminuita” dai suggerimenti che Jemmott, un veterano della polizia, è stato negligente nel lasciare che una persona senza licenza maneggiasse la sua pistola.

La corte ha sentito che Hartin ha ucciso accidentalmente Jemmott mentre si esercitava a ricaricare la sua arma di servizio durante una sessione di bevute a tarda notte.

«La sospetta è una persona di mezzi e di vaste risorse. In quanto tale, è probabile che lascerebbe la giurisdizione senza nemmeno voltarsi indietro“, ha aggiunto Lovell.

L’avvocato di Hartin, Godfrey Smith, ha chiesto se fosse legale per Jemmott possedere un’arma da fuoco mentre era fuori servizio e beveva.

Ha anche detto alla corte che “il defunto aveva permesso alla sospetta di maneggiare la sua arma da fuoco la settimana precedente”.

Smith ha detto che la legge del Belize impone che Hartin debba essere rilasciato su cauzione a meno che non vi sia un rischio inaccettabile che lei scappi.

“Sfiderebbe la logica” per lei fuggire, dato che la sua probabile punizione potrebbe essere solo una multa, ha detto al Justice Lloyd.

‘La mattina in questione dell’incidente, Jemmott ha permesso a Jasmine di maneggiare la sua arma da fuoco di servizio e le ha chiesto di dargliela. Non per contestare il carattere del defunto, ma le prove dimostrano che si trattava probabilmente di un incidente e quindi cosa c’è per lei da cui scappare?’ Egli ha detto.

Smith ha detto che Hartin ha una casa, una famiglia e legami sostanziali con il Belize, oltre a investimenti tra cui il nuovo luccicante hotel resort Alaia a San Pedro che gestisce con suo marito.

“Non ha alcun senso che questa ricorrente diventi una fuggitiva a vita, danneggiando i suoi investimenti, danneggiando il marchio, soprattutto considerando il controllo a cui è sottoposta, da perseguire costantemente dai media internazionali”, ha detto all’udienza.

Ma poi arriva la parte più interessante.

La polizia è arrivata trovando la piccola bionda che camminava su e giù, coperta di sangue, e l’ufficiale morto che galleggiava a faccia in su a 30 metri dalla riva. Gli avevano sparato una volta, dietro l’orecchio destro.

Non è stato un incidente ma un’esecuzione.

La Glock 17 di Jemmott è stata trovata sul molo con un bossolo vuoto alloggiato nella camera.

Sparsi nelle vicinanze c’erano proiettili da 9 mm sciolti e una rivista, secondo una denuncia penale vista da DailyMail.com.

Hartin avrebbe detto a un altro detenuto della prigione di San Pedro che il colpo è stato sparato da una barca di passaggio.

Ma quando ha parlato con gli investigatori in presenza di Smith, ha detto che Jemmott l’aveva messa a terra (la pistola) perché gli stava facendo un massaggio alla spalla. Quando l’ha presa (Jasmine) è partito il colpo.

L’imprenditrice è stato anche sorpresa con una piccola quantità di cocaina nella sua borsa, ma finora non è stato accusata per questa cosa.

DailyMail.com ha rivelato questa settimana che Jemmott si era vantato con un amico di avere un appuntamento la notte della sua morte, ma non gli avrebbe detto chi fosse.

Ha detto che avrebbe portato il suo segreto “nella tomba” quando l’amico curioso ha chiesto dettagli sulla donna misteriosa.

Lord Ashcroft, 75 anni, è un ex vicepresidente e un importante sostenitore finanziario del partito conservatore al potere nel Regno Unito.

Possiede anche la cittadinanza del Belize, ha investito molto nel Paese e lo ha rappresentato alle Nazioni Unite.

Basterebbe capire da quale direzione il proiettile è partito per stabilire la sua traiettoria, e smentire la parte più importante del racconto balla di questa donnaccia.
Poi ci sarebbe da spiegare come un corpo di quello, un quintale di grasso, sia finito in mare “scivolando” sul ruvido legno del molo. Ed infine il perchè della frottola della barca che si avvicina e spara un solo colpo al buio centrando Jemmott.

Ora è stata rilasciata, ed inseguito verrà assolta. La dura legge dei soldi, e delle porche canadesi che bevono, strofinano il culo ai locali sbronzi nelle bettole, sniffano cocaina, e sparano in testa agli amanti occasionali.

Chissà quanti fusti grossi e grassi locali ha avuto questa signorona miliardaria nel suo letto ogni settimana….fino a quando non ne ha avuto uno di troppo…

Vedete un’innocente in questo sguardo? O una maiala?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *