World Economic Forum : Entro il 2030 Non Possederemo Nulla e Saremo Felici

E’ una nostra teoria cospirativa troll? No, è LETTERALMENTE quello che i pazzi marxisti che parlano a nome dell’Umanità hanno sottoscritto, insieme ad altre meraviglie per le nostre vite.

Pensate come tutto questo sarà possibile. Non possedere nulla ma pagare AFFITTI. Ma fosse solo questo.
Le loro idee sono follie quindi aspettatevi il peggio del peggio da questi porci che da raffinati hotel di lusso dettano le regole, si innalzano a SUPER UMANI del CREATO parlando a nome nostro e per quello che considerano loro sia il nostro bene.

Il Marxismo-Capitalismo, o Mafia Marxista, rappresentato dai poteri del WEF di Davos che governa il mondo può farlo.

Zerohedge:

Il titolo di questo articolo proietta un futuro inquietante in cui le masse sono controllate da pochi. Nel corso degli anni ho scritto diversi articoli riguardanti il ​​raduno d’élite a Davos. Le élite globali vedono il World Economic Forum (WEF) come un’opportunità per promuovere le loro opinioni e varie cause.

Queste persone spesso non riescono a vedere che molti di noi sono venuti a vedere Davos, come un famigerato appuntamento per l’élite mondiale che ci concede l’onore di pagare per i loro piani in qualche modo o forma.

Tali incontri non sono per il nostro bene, ma più a beneficio di plutocrati come Mark Zuckerberg di Facebook e Jeff Bezos di Amazon. Il Global Reset che stanno spingendo puzza spesso del loro desiderio di “spaccare il mondo” con i loro spietati programmi aziendali che continuano a spostare il potere politico nelle mani dell’élite globalista. Per contrastare questo atteggiamento vengono lanciate parole rassicuranti attraverso le onde radio a noi, servi del mondo, per incoraggiare la fede nella loro saggezza. Oh, che rete intricata hanno tessuto per noi i responsabili del nostro destino mentre si affrettano a vendere e barattare la nostra libertà per potere e ricchezza.

Quando il WEF ha rivelato la sua agenda Davos 2021, ha confermato che l’evento di quest’anno sarebbe stato digitale e avrebbe annunciato la presentazione pubblica della sua Great Reset Initiative. Angel Gurría e Klaus Schwab hanno delineato come i governi e le imprese possono plasmare un nuovo mercato del lavoro che aiuti i lavoratori a prosperare in futuro. Ciò sottolinea come la pandemia di covid-19 abbia accelerato i cambiamenti sistemici che erano evidenti prima del suo inizio.

La pandemia di Covid-19 è stata utilizzata come conferma che nessuna istituzione o individuo da solo può affrontare le sfide economiche, ambientali, sociali e tecnologiche del nostro mondo complesso e interdipendente. Viene anche pubblicizzato come un motivo per sostenere “L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. Centonovantatre Stati membri delle Nazioni Unite hanno adottato questo quadro globale di 15 anni e la sua ambiziosa serie di 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) nel settembre 2015.

Con 169 obiettivi e oltre 230 indicatori, l’Agenda 2030 prevede un mondo sicuro, libero da povertà e fame, con un’occupazione piena e produttiva, accesso a un’istruzione di qualità e copertura sanitaria universale. Nel miscuglio c’è il raggiungimento dell’uguaglianza di genere e l’emancipazione di tutte le donne e le ragazze, nonché la fine del degrado ambientale.

L’Agenda 2030 è un quadro d’azione globale per le persone, il pianeta, la prosperità, la pace e il partenariato. Integra le dimensioni sociale, economica e ambientale dello sviluppo sostenibile, nonché gli elementi di pace, governance e giustizia. Chiarisce che sia i paesi in via di sviluppo che quelli sviluppati attueranno l’Agenda. Questo è importante per garantire che nessuno venga lasciato indietro nel raggiungimento degli SDGs.

Grande attenzione è stata data ad alcune delle idee e della visione che il WEF ha lanciato. Una potente è diventata visibile quando le pubbliche relazioni del WEF hanno pubblicato un video intitolato: “8 previsioni per il mondo nel 2030. La sua agenda 2030 offre uno sguardo rivelatore su ciò che l’élite tecnocratica ha in serbo per noi. Promuove l’idea che entro il 2030 “Non possiedi nulla. E sarai felice. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite è un piano completo che delinea come possiamo abolire la povertà e trasformare il mondo in un ambiente pacifico e sostenibile per tutti .

Quando gli oratori persuasivi nascondono un’agenda con una retorica fiorita, è spesso difficile determinare cosa sia nobile o separare qualcosa di altruistico da un complotto sinistro. Né, possiamo essere certi che gli eventi si svolgeranno in modo più favorevole se semplicemente lasciati sviluppare da soli piuttosto che essere manipolati. Tuttavia, le idee che escono dal World Economic Forum e coloro che cercano un reset e un Nuovo Ordine Mondiale puzzano di pregiudizi egoistici.

Non tutto ciò che il forum economico mondiale prevede accadrà, ma gli eventi si stanno plasmando per svolgersi in questo modo. Esaminare ciò che viene richiesto, getta un po’ di luce su come potremmo aspettarci che sia il nostro futuro. Le idee e le previsioni del WEF non sembrano così inverosimili se si considera,

Molte persone sono già a loro agio e impegnate ad affittare cose come auto, attrezzi, appartamenti, quindi questo è diventato un modo normale di vivere. È facile sostenere che i beni condivisi fanno risparmiare risorse.

Molte persone pensano che gli Stati Uniti non saranno in grado di mantenere la loro posizione di leader mondiale. In effetti, per molti versi, gli Stati Uniti hanno già abdicato a questo ruolo.

Quando si tratta di cose come la stampa di organi tendiamo a saltare la pistola nel prevedere che è dietro l’angolo, ma la ricerca continua e si stanno facendo enormi progressi.

L’argomento secondo cui semplicemente non puoi sfamare 10 miliardi di persone con la carne e spostare queste persone in uno stile di vita fortemente consumistico ha dei meriti. Ad un certo punto, la popolazione deve smettere di espandersi o creeremo un incubo di penuria di cibo e causeremo più danni al pianeta.

Lungo la strada, miliardi di persone saranno sfollate, soprattutto sulla costa, a causa dell’innalzamento del livello del mare. Altri a causa della siccità. Ciò significa che dovremo imparare come affrontare meglio la migrazione o avremo enormi guerre culturali.

I valori occidentali sono già messi alla prova a causa della globalizzazione e delle migrazioni. Il fatto che il cambiamento e il futuro possano spaventarci non significa che possiamo semplicemente negare la realtà e chiamare tutto ciò che non ci piace o capire una cospirazione. La vita è impermanente e nulla rimane com’è. Alla fine moriamo tutti e la storia mostra che anche le grandi civiltà svaniscono.

L’agenda per cambiare il mondo include cose come il controllo delle persone attraverso cose come i punteggi di credito sociale. Aspettati che questi siano collegati a quelli con cui ti associ, inclusi i familiari con cui raramente sei d’accordo. Purtroppo, le persone che hanno elaborato questo piano hanno dimenticato che ciò che stanno proponendo è l’abolizione della proprietà privata, il comunismo, una teoria che non è mai riuscita a portare prosperità in nessun paese.

Un’altra parte fondamentale di questo piano si concentra sul controllo delle masse, anche questo è problematico e puzza di totalitarismo. Mentre molte persone vedono la grande tecnologia come il grande abilitatore, esiste un lato molto oscuro di essa, arrendersi al suo fascino dà alla grande tecnologia e ai suoi responsabili il potere di schiavizzare la razza umana. Quando l’umanità affida il suo futuro alla tecnologia e non si assume più la responsabilità di apprendere le lezioni più elementari che ci hanno portato finora, rinuncia alla sua anima. L’idea di muoverci nella direzione di creare una forma benevola di intelligenza artificiale che ci protegga e vegli su di noi è inverosimile. È spaventoso credere che in futuro le macchine valuteranno i contributi che gli umani apportano allo schema generale delle cose.

Intrecciati e mascherati all’interno del piano WEF ci sono molti fattori che avranno un impatto negativo sulle persone. Questi includono una totale mancanza di privacy, la perdita del controllo per muoversi liberamente o la possibilità di acquistare qualsiasi cosa tu voglia con i tuoi soldi e controllare come viene utilizzata quella proprietà. Naturalmente, questo è tutto per il bene più grande, ma lo è? La storia mostra che in una società in cui la proprietà privata è vietata o non incoraggiata, le persone mancano di pelle nel gioco. Ciò tende a far sì che le persone non si assumano la responsabilità di gran parte di ciò che accade.

In passato, ogni anno, mentre si svolgeva la stravagante stravaganza di Davos, mi sembrava di sentire un dolore allo stomaco che alcuni potrebbero considerare invidia, ma avendo partecipato alla mia parte di eventi, lo considero più una sensazione nauseante legata all’autostima esagerata. importanza di molti presenti. Gran parte della mia angoscia è diretta ai politici e ad altri che hanno le spese di viaggio raccolte dai governi.

È ironico che paghiamo gli stessi pagliacci che creano così tanti dei nostri problemi per riunirsi nel lusso per discutere di come potrebbero favorire le loro azioni. Trovo così interessante che qualcuno che vola in tutto il mondo su un aereo privato possa sedersi e discutere delle proprie preoccupazioni ambientali e di come ognuno di noi deve fare di più per salvare il pianeta. In un certo senso, una persona potrebbe persino arrivare a descrivere un simile raduno come del tutto malvagio.

Nei suoi scritti, George Orwell ha sottolineato che quando la società ha un problema piuttosto che fare affidamento sull’istruzione, l’impulso naturale dei totalitari è quello di limitare le scelte o il discorso degli altri. L’istinto di costringere piuttosto che di persuadere è evidente in molti politici in tutto il mondo. Dato che le grandi aziende e la grande tecnologia sono cresciute fino al punto in cui i governi rivali o controllano, non sorprende vedere i loro leader adottare questo atteggiamento. Sebbene la crescente disuguaglianza renda la previsione che non possiedi nulla di più probabile, non fa ben poco per garantire che saremo felici.

Comunismo, i marxisti non avrebbero cosa applicare per la Società globale che hanno in mente.

Ma non funzionerà e l’intera Europa sarà avvolta dalle più intense e sanguinarie guerre civili di sempre.

Prima di ogni estinzione ci saranno grandi massacri.

Peccato che sarà troppo in là con gli anni per poterci partecipare.

;-/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *