Belize, Jasmine Hartin : Lanciata Una Campagna Raccolta Fondi per Le Spese Legali

 

Non volevamo dare questa notizia perchè tanti fessi butteranno il loro denaro per coprire i costi legali di quella che qualcuno ha chiamato come “vile troia”. Ma ormai la notizia l’hanno data gli altri, ergo…

Si scopre che la sorella di Jasmine Hartin, Tamara, ha vissuto in Algeria, e comunque dovrebbe risiedere a Kingston in Ontario, o quantomeno ha un account bancario presso qualche banca di lì.

La buona sorella ha aperto una pagina GoFundme per le spese legali della sorella. Da ammirare.

Poco da ammirare i fessi che stanno buttando i loro soldi in questa follia.

La sorella Tamara molte volte ha twittato che gli Ashcroft vogliono morta Jasmine e anche altre robe pesanti, come ad esempio quella che racconta nell’introduzione-presentazione del progetto di gofundme:

Il Messaggio Originale, ora invece è stato ritoccato.

Follie.

Jasmine, secondo questa ricostruzione “fatta in casa” aveva non uno ma differenti account bancari in Canada…che dopo esser stata arrestata e tradotta in carcere le sono stati hackerati usando una chiave G7 di criptazione…non sappiamo di cosa si tratti, forse è qualcosa che deve ancora essere inventato o brevettato questa G7 stroke Key “…high tech…”.
Inoltre la sorella Tamara crede che ci siano un gruppo di persone che lavora dal mattino alla sera per rovinare la vita di Jasmine.
Poi si fa esperta in diritto legislativo.
Infine dice chiaramente: “Stanno provando a prenderle i suoi soldi, i suoi gioielli, le sue cose, i suoi affari, i suoi bambini, e stanno distruggendo la sua reputazione. Quando il giudice saprà queste cose non c’e’ dubbio che vinceremo, e sarà per allora che vi ritorneremo i soldi ma ora abbiamo bisogno disperatamente del vostro denaro”

Ascoltami stupidona,


le sue cose sono proprietà di Ashcroft, lei non aveva un soldo prima di farsi mettere incinta da Ashcroft, e dopo ha avuto qualche spicciolo per tenere una vita lussuosa ma anche per fare la sua parte. Non è stata al gioco, ha fatto un casino. Un poliziotto è morto e il nome di Ashcroft ora si lega ad un’assassina cocainomane svitata.

Ashcroft le aveva messo a disposizione una villa, uomini della sicurezza, e il miglior avvocato del Belize ma questa pazza ha voluto fare di testa sua.

In 24 ore avete raccolto 950 dollari continuate così.

E’ un bene che i fessi perdano i loro averi.

Solo così possono svegliarsi non dal sogno di una fica ma dalla mera illusione del sogno di una fica come Jasmine.

Ginger non era una vile troia?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *