Cinema e Realtà : In The Shadow of the Moon, Il Più Stupido Film Woke dell’Ultima Decade

_χρόνος διαβασματός : [ < 1 minute

 

Ero annoiato, e il finale mi ha schifato.

[Warning Spoiler Ahead]

Però si potrebbe trarre una teoria cospirativa carina da tutto questo.

Nel film un agente assassino, una donna nera con cappuccio, marchia con “uno strumento da inoculazione” dei soggetti chiave.
Inietta loro un isotopo che rilascia un virus letale radio-comandato dal futuro.

Un poliziotto bianco tenta di fermarla, ma lei viaggia nel tempo.

Dopo decenni, e una scia di omicidi, finalmente il poliziotto bianco, che nel frattempo ha perso pure il collega un poliziotto nero ucciso dall’ agente assassina bianca, la trova di sorpresa e dialoga con lei.
Scopre che è sua nipote, dato che sua figlia ha avuto una bambina da un ragazzo nero, e che è stata scelta per uccidere dei soggetti chiave, o scrittori, che con le loro opere hanno influenzato e dato il via ad una guerra civile per la difesa della razza bianca in America.

Dopo questo andare a pensare che con il vaccino mRNA abbiano “marchiato” l’intera popolazione e possano dal futuro, o dal presente, uccidere dei soggetti specifici da remoto e a distanza temporale è un thriller ancora più intrigante di precedenti

Se morirò ucciso da remoto almeno le mie opere avranno voluto dire qualcosa di veramente pericoloso.

Come non andarne fieri?

 

Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Leave a Reply