Stati Uniti : Direttore della NASA Ammette l’Esistenza di Tecnologia Aliena Sulla Terra, Epico.

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Qualcuno l’ha chiamata…

Una dichiarazione senza precedenti dell’attuale direttore della NASA ed ex senatore Bill Nelson.
Il commento più onesto e schietto fino ad oggi sulla questione da parte di un direttore della NASA
Una dichiarazione in equilibrio tra verità e finzione mai fatta da un alto funzionario degli Stati Uniti in servizio attivo.
Cazzo.
Ma potrebbe essere una gran truffa. Un tip degli Illuminati. Chi si fida?

Washington Examiner:

Il leader della NASA ha accennato alla possibilità che alcuni UFO potrebbero essere forme di vita extraterrestri o esseri provenienti da un universo alternativo questa settimana.

Bill Nelson, che è stato amministratore della NASA del Presidente Joe Biden da maggio, ha detto martedì di non sapere con certezza quali siano alcuni dei fenomeni aerei non identificati visti dai piloti della Marina. Ha detto, tuttavia, che “speriamo che non sia un avversario qui sulla Terra che ha quel tipo di tecnologia“, sollevando l’argomento della ricerca di vita aliena e il mistero degli UFO senza essere stato sollecitato dopo un avanti e indietro su cosa sarebbe accade se un enorme asteroide colpisce la Terra.

“Prima di partire, non ho nemmeno parlato della ricerca di vita extraterrestre. Cosa pensi che stiamo facendo su Marte? Cerchiamo la vita. Questa è una parte della missione della NASA. Questo è ciò che cercherà questo telescopio. Ci sono altri pianeti altrove dove c’è vita?” Nelson ha detto verso la fine di un’ampia discussione di un’ora con Larry Sabato del Center for Politics dell’Università della Virginia. “So che quello che avete visto è quello che hanno visto quei piloti della Marina nel 2004, e da allora ci sono stati circa 300 avvistamenti“.

Nelson ha detto che “Ho parlato con quei piloti, e sanno di aver visto qualcosa, e i loro radar si sono bloccati su di esso, e poi all’improvviso è stato qui”, mentre guardava in basso, “in superficie e poi è lì “, come ha sottolineato.

E loro non sanno cosa sia, e noi non sappiamo cosa sia. Speriamo che non sia un avversario qui sulla Terra che ha quel tipo di tecnologia. Ma è qualcosa. E quindi, questa è una missione che cerchiamo costantemente: cosa, chi c’è là fuori? Chi siamo noi? Come siamo arrivati ​​qui? Come siamo diventati come siamo? Come ci siamo sviluppati? Come ci siamo civilizzati? E sono le stesse condizioni là fuori in un universo che ha miliardi di altri soli in miliardi di altre galassie: è così grande che non riesco a concepirlo“, ha continuato.

Abbiamo già scritto sugli Alieni credo…rimaniamo scettici, fino a prova contraria tutto quello che abbiamo in senso lato è umano, troppo umano.

Ciò che non ha uno scopo semplicemente non esiste, o si estingue.

Leave a Reply