Donbass : L’Ucraina Rompe il Cessate il Fuoco Con L’Attacco di Un Drone TB2 Bayraktar Ad Una Postazione di Artiglieria Russa

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Ci vuole coraggio per fare “cose turche”.

Rt.com:

L’esercito dell’Ucraina ha annunciato il martedì che aveva sparato con successo un missile da un drone turco Bayraktar nella Donbass per il primo tempo in cui emettere un video che presumibilmente mostra un pezzo di artiglieria che viene distrutto.

L’Ucraina ha acquistato la prima volta Bayraktar TB2S nel 2019 e non ha comunicato altro da allora. Il drone è stato utilizzato per la prima volta in una zona di conflitto attivo quest’anno in cui ha condotto un volo di ricognizione sopra il Donbass senza sparare missili. Se confermato, il 26 ottobre, c’e’ stato un Drone Strike e questo sarà una nuova pietra miliare per l’esercito ucraino.

Secondo lo staff generale delle forze armate del paese, il drone fu sparato vicino al villaggio di Granitnoye, vicino alla città di Mariupol, in risposta al bombardamento che presumibilmente ha ucciso un militare ucraino.

Il conflitto in Donbass ha iniziato a seguire gli eventi del Maidan 2014, quando un governo eletto democraticamente è stato rovesciato da violente proteste di strada. Alla fine ha portato alle due Repubbliche auto-proclamate di Donetsk (DNR) e Luhansk (LNR) che hanno dichiarato l’indipendenza, una mossa riconosciuta né dalla Russia, nè dall’Ucraina o da eventuali Stato dell’ONU. Secondo Kiev, le regioni sono sotto la direzione del Cremlino. Mosca nega con veemenza questa supposizione.

Sette anni dopo, la guerra è ancora in corso, con separatisti dal DNR e del LNR che desiderano essere in Stati indipendenti al di fuori del controllo di Kiev.

Il nuovo drone di attacco, se confermato, è in violazione del cessate il fuoco concordato a Luglio che ha appositamente ha vietato applicare l’uso dei droni vicino alla linea di contatto. Solo la missione di monitoraggio speciale dell’OSCE è autorizzata a utilizzare aeromobili senza equipaggio.

La leadership dal LNR ha anche criticato lo strike come una “deliberata violazione dell’accordo Minsk”, il cessate il fuoco firmato nel 2014.

L’escalation è alle porte?

Era da mesi che gli Ucraini violavano sistematicamente la no fly zone?

Vogliono lo scontro a tutti i costi?

Il video del presunto attacco ucraino perpetrato con il drone di fabbricazione turca TB2 è molto simile a questo:

Ma non è quello dato che il General staff of the armed forces of ukraine ha pubblicato:

Dalle 14:25 alle 15:15, una batteria di obici D-30 delle forze terroristiche russe ha sparato sulle posizioni delle forze congiunte nell’area dell’insediamento di Hranitne. Due militari delle forze armate dell’Ucraina sono rimasti feriti durante il bombardamento, uno di loro è stato ucciso. Con l’inizio dei bombardamenti, è stato immediatamente richiesto un cessate il fuoco tramite la SMM – Missione speciale di monitoraggio in Ucraina dell’OSCE, ed è stata inviata una nota attraverso i canali diplomatici. Tuttavia, gli occupanti non hanno reagito.
Per costringere il nemico a cessare il fuoco, il Bayraktar è stato utilizzato per ordine del comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina. Il veicolo aereo senza equipaggio non ha attraversato la linea di contatto e ha distrutto un cannone dell’equipaggio delle forze di occupazione russe con una bomba guidata.
Successivamente, il bombardamento delle posizioni ucraine si è fermato.

L’Attacco del Drone è stato in risposta alla morte di uno dei due militari ucraini colpiti dall’artiglieria nemica poi bombardata con il drone.

Leave a Reply