Stati Uniti, Codename Dark Winter : Joe Biden Ha Dato Veramente Il Via All’Operazione Inverno Oscuro?

_χρόνος διαβασματός : [ 5 ] minutes

 

Non saprei da dove cominciare. Il nome in codice però è spettacolare. ^^ .

Bill Gates qualche settimana fa ha parlato apertamente di un attacco di Biowarfare imminente usando il virus del vaiolo, ma ufficialmente quello che sappiamo ad oggi che un cittadino residente nel Maryland ha importato negli Stati Uniti dalla Nigeria, a sua insaputa, il vaiolo delle scimmie.

che non è molto diverso dal vaiolo umano e si trasmette molto bene anche all’uomo.

e poi ci sono le ricordanze….

Qualcuno ha dimenticato qualche fiala con l’etichetta “Virus del vaiolo” in qualche freezer in Pennsylvania, cose che capitano nel 2021, niente di cospirativo.

Tuttavia come qualcuno ricorderà gli anni a cavallo tra il 1999 e il 2003 sono stati anni densi di grandi manovre economiche, finanziarie, geopolitiche, e militari avanzate, e significative, come , ad esempio l’Operazione MASCAL del Pentagono,

o l’Operazione Dark Winter

wikipedia:

Operazione Dark Winter era il nome in codice di una simulazione di attacco bioterroristico di alto livello condotta dal 22 al 23 Giugno 2001.[1][2][3] È stata progettata per eseguire una versione simulata di un attacco di vaiolo nascosto e diffuso negli Stati Uniti. Tara O’Toole e Tom Inglesby del Johns Hopkins Center for Civilian Biodefense Strategies (CCBS) / Center for Strategic and International Studies (CSIS), e Randy Larsen e Mark DeMier di Analytic Services sono stati i principali progettisti, autori e controllori del Progetto Dark Winter.

Dark Winter si è concentrato sulla valutazione delle inadeguatezze di una risposta di emergenza nazionale durante l’uso di un’arma biologica contro la popolazione americana. L’esercitazione aveva lo scopo di stabilire misure preventive e strategie di risposta aumentando la consapevolezza pubblica e governativa dell’entità e del potenziale di tale minaccia rappresentata dalle armi biologiche.

Lo scenario simulato di Dark Winter prevedeva un iniziale attacco di vaiolo localizzato a Oklahoma City, Oklahoma, con ulteriori casi di attacco di vaiolo in Georgia e Pennsylvania. La simulazione è stata quindi progettata per sfuggire al controllo. Ciò creerebbe una contingenza in cui il Consiglio di sicurezza nazionale lotta per determinare sia l’origine dell’attacco sia per affrontare il contenimento della diffusione del virus. Non essendo in grado di tenere il passo con il tasso di diffusione della malattia, emerge una nuova catastrofica contingenza in cui massicce vittime civili travolgerebbero le capacità di risposta alle emergenze americane.

Le disastrose contingenze che avrebbero comportato la massiccia perdita di vite civili sono state utilizzate per sfruttare le debolezze dell’infrastruttura sanitaria degli Stati Uniti e la sua incapacità di gestire una tale minaccia. Le contingenze avevano anche lo scopo di affrontare il panico diffuso che sarebbe emerso e che avrebbe provocato il collasso sociale di massa e la violenza della folla. Gli exploit includerebbero anche le molte difficoltà che i media dovrebbero affrontare nel fornire ai cittadini americani le informazioni necessarie sulle procedure di sicurezza. Discutendo l’esito di Dark Winter, Bryan Walsh ha osservato: “Il tempismo – solo pochi mesi prima dell’attacco dell’11 settembre – era stranamente previdente, come se gli organizzatori avessero previsto come la minaccia del terrorismo, incluso il bioterrorismo, sarebbe arrivata a consumare il governo e il pubblico degli Stati Uniti negli anni a venire.”[4]

La parte più “significativa” della “simulazione” è sicuramente questa, e non avrete difficoltà al paragone con la Pandemia attuale:

L’esercizio è stato progettato per simulare un evento di guerra biologica improvviso e inaspettato per il quale il sistema sanitario degli Stati Uniti era impreparato. In assenza di una preparazione sufficiente, Dark Winter ha rivelato che la mancanza di vaccini o farmaci sufficienti per prevenire la diffusione della malattia limitava gravemente le opzioni di gestione.[6] A causa della “capacità di aumento” istituzionalmente limitata del sistema sanitario americano, gli ospedali sono stati rapidamente sopraffatti e resi effettivamente inutilizzabili dall’afflusso improvviso e continuo di nuovi casi, esacerbato da pazienti con malattie comuni che temevano di poter avere il vaiolo,[6] e persone altrimenti sane ma preoccupate per la loro possibile esposizione.[6] La difficoltà di fare diagnosi corrette e di razionare le scarse risorse, combinate con la carenza di personale sanitario, che era a loro volta preoccupato di contrarre l’infezione o di portare l’infezione a casa delle loro famiglie, ha imposto un enorme onere al sistema sanitario.[5] La simulazione ha anche notato che mentre la domanda era più alta nelle città e negli stati che erano stati attaccati direttamente,[6] nel momento in cui le vittime diventavano sintomatiche, erano geograficamente disperse, con alcune che si erano allontanate dal luogo dell’attacco originale.[6]

La simulazione ha anche scoperto che senza una sufficiente capacità di impulso, l’analisi delle agenzie di sanità pubblica della portata, della fonte e del progresso dell’epidemia è stata notevolmente ostacolata, così come la loro capacità di educare e rassicurare il pubblico e la loro capacità di limitare le vittime e la diffusione di malattia.[5] Ad esempio, anche dopo che l’attacco di vaiolo è stato riconosciuto, i decisori hanno dovuto affrontare molte incertezze e volevano informazioni che non erano immediatamente disponibili. (In effetti, sono state fornite loro più informazioni sulle posizioni e sul numero di persone infette di quelle che sarebbero probabilmente disponibili nella realtà.)[6] Senza informazioni accurate e tempestive, i partecipanti hanno trovato difficile identificare rapidamente le posizioni degli attacchi originali; prevedere immediatamente la probabile entità dell’epidemia sulla base dei casi iniziali; sapere quante persone sono state esposte; per sapere quanti sono stati ricoverati e dove; o per tenere traccia di quanti erano stati vaccinati.[6]

Trattare con i media sarà una grande sfida immediata per tutti i livelli di governo.[5]

Dark Winter ha rivelato che la gestione e la comunicazione delle informazioni (ad esempio, trattare efficacemente con la stampa, comunicare con i cittadini, mantenere i flussi informativi necessari per il comando e il controllo a tutti i livelli istituzionali) sarà un elemento critico nella gestione delle crisi/conseguenze. Ad esempio, i partecipanti temevano che non sarebbe stato possibile imporre con la forza vaccinazioni o restrizioni di viaggio a grandi gruppi della popolazione senza la loro cooperazione generale.[6] Per ottenere tale cooperazione, il presidente e altri leader di Dark Winter hanno riconosciuto l’importanza di persuadere i loro elettori che c’era equità nella distribuzione del vaccino e di altre scarse risorse,[6] che le misure di contenimento della malattia erano per il bene generale della società ,[6] che si stavano adottando tutte le misure possibili per prevenire l’ulteriore diffusione della malattia,[6] e che il governo ha mantenuto saldamente il controllo nonostante l’epidemia in espansione.[6]

Se si utilizza un agente patogeno contagioso di un’arma biologica, contenere la diffusione della malattia presenterà significative sfide etiche, politiche, culturali, operative e legali.[5]

In Dark Winter, alcuni membri consigliarono l’imposizione di quarantene geografiche intorno alle aree colpite, ma le implicazioni di queste misure (ad esempio, l’interruzione del normale flusso di medicinali, cibo ed energia e altri bisogni critici) non furono inizialmente comprese chiaramente. [6] Alla fine, non è chiaro se tali misure draconiane avrebbero portato a un’interruzione più efficace della diffusione della malattia.[6] Inoltre, l’allocazione di risorse scarse ha richiesto un certo grado di razionamento,[6] creando conflitti e dibattiti significativi tra i partecipanti che rappresentano interessi in competizione.

Insomma già dal 2001 sapevano a cosa si sarebbe andato incontro con un’epidemia di massa già nei soli Stati Uniti, figuriamoci globalmente.

Tuttavia…ritornando a Dark Winter c’e’ un dettaglio che non è sfuggito alle nostre orecchie, Biden ha usato questo nome in codice, per ben due volte, prima delle elezioni e dopo le elezioni, e nella cultura dei servizi segreti significa “Abbiamo il Via per l’Operazione Dark Winter”.

ed Anthony Fauci ha confermato:

Non so se Dark Winter, o Inverno Oscuro, è attualmente in corso, potrebbe…ma so che quei due…Bill Gates ed Antony Fauci vanno fermati…

by any means necessary


*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Leave a Reply