Guerra, Ultima Follia Cinese Non è Cinese : Nascondere Batterie Missilistiche Dentro I Container delle Navi Cargo è un’Idea dei Russi

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Lol.

Zerohedge:

Un nuovo straordinario rapporto afferma che la Cina ha “sviluppato segretamente missili in stile cavallo di Troia nascosti nei container” in un momento in cui la spedizione e la logistica sono un obiettivo globale chiave.

Le nuove accuse, sollevate in un rapporto di The US Sun, affermano che i missili potrebbero essere “lanciati su porti nemici” e sarebbero camuffati tra l’enorme flotta di mercantili e pescherecci del paese – che potrebbero quindi essere “trasformati in navi da guerra” utilizzando i missili segreti.

I missili potrebbero “mischiarsi perfettamente” con centinaia di altri container a bordo delle navi, afferma il rapporto. Le navi di spedizione sono più difficili da individuare rispetto alle navi da guerra in caso di guerra, osserva il rapporto.

Rick Fisher, membro anziano degli affari militari asiatici presso l’International Assessment and Strategy Center, ha affermato della potenziale strategia del cavallo di Troia che “è probabile” che la Cina abbia i missili necessari.

Il capitano della Marina in pensione Jim Fanell, un ex capo dell’intelligence della flotta del Pacifico, ha detto al Sun che tali navi potrebbero “aggiungere una minaccia significativa” alla Marina degli Stati Uniti.

L’idea di tali missili si è fatta strada nel pubblico nel 2016, durante una fiera delle armi. Da allora, si è ipotizzato che possano essere in servizio nelle forze armate cinesi.

Fisher afferma che il tipo di arma si adatta alla strategia militare cinese e potrebbe essere utilizzata dopo essere stata introdotta clandestinamente nei porti stranieri di tutto il mondo.

“Le preferenze strategiche cinesi per la sorpresa sosterrebbero fortemente l’acquisizione” dei missili, ha affermato. Potrebbero essere posizionati su “piccole navi cinesi anonime per organizzare raid missilistici a sorpresa contro le difese costiere per aiutare a seguire le forze di invasione anfibie o aviotrasportate”, ha continuato.

Avrebbero “offrire alla leadership cinese una vasta gamma di opzioni”, ha continuato, incluso “l’utilizzo di navi portacontainer più grandi, migliaia di navi da pesca o container immagazzinati nei porti, per intraprendere missioni militari o terroristiche in un modo che può essere negato se lo si desidera” .

“Il PCC (Partito comunista cinese) è pienamente in grado di utilizzare missili containerizzati per seminare il caos quando lo si desidera”, ha aggiunto.

Ha anche ipotizzato il potenziale uso di un EMP in combinazione con tali missili.

Ha concluso: “L’esplosione dell’EMP potrebbe eliminare l’elettronica sui [sottomarini] e in tutta la base senza dover lanciare un missile nucleare dalla Cina. Washington sarebbe nel caos, non saprebbe contro chi vendicarsi, e forse la Cina usa l’americano distrazione per iniziare il suo vero obiettivo, la conquista militare di Taiwan”.

Come per i Russi non c’e’ miglior tempo di questo per riprendersi i territori russi in mano all’Ucraina così per la Cina non c’e’ tempo migliore di questo per riprendersi Taiwan.

Gli Stati Uniti non entreranno facilmente in guerra, e se lo faranno pagheremo un prezzo molto più alto.

La morale è che dobbiamo pagare questo prezzo ma anche volendo non possiamo farlo, avendo un Elite di corrotti, degenerati satanisti e marxisti mafiosi al potere.

Pensate che dopo questo rapporto nei porti dell’UE ci saranno maggiori controlli sulle navi che trasportano container?

Lol…non riescono a trovare la cocaina figuriamoci batterie missilistiche e hardware emp.

Che bordello.

Comunque è un’idea piuttosto vecchia, ed è stata russa, non cinese, ma chi può copiare a scuola copia.

Leave a Reply