Stati Uniti , New York : Kristal Bayron-Nieves Uccisa Mentre Lavora Al Burger King, Un’Esecuzione Più Che Una Rapina

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Non è stato un femminicidio per rapina non ci credo, no. E riteniamo Burger King responsabile in pieno. Da adesso saremo il loro tormento vita natural durante.

Stess:

Un’adolescente che aveva appena iniziato a lavorare in un Burger King di Manhattan – e voleva già lasciare il turno in ritardo perché era così spaventata – è stata colpita a morte allo stomaco per oltre $ 100 all’inizio di domenica, hanno detto la polizia e i parenti.

Il rapinatore a mano armata è entrato nel ristorante tra la 116th Street e Lexington Avenue a East Harlem intorno all’una di notte e ha colpito con la pistola un cliente maschio prima di prendere a pugni in faccia una manager donna, ha detto la polizia.

Kristal Bayron-Nieves, 19 anni, ha dato al rapinatore contanti dal cassetto, ha detto un testimone oculare. Il criminale si è poi girato per andarsene, ma si è girato di nuovo e ha sparato a Bayron-Nieves al busto, ha detto il testimone.

L’adolescente è stata portata al Metropolitan Hospital, dove è stata dichiarata morta poco tempo dopo, hanno detto i poliziotti.

“Non meritava di essere falciata via mentre lavorava in un Burger King”, ha detto una fonte della polizia.

La famiglia di Bayron-Nieves ha detto che aveva lavorato al fast-food solo per tre settimane e aveva già chiesto una maggiore sicurezza e il passaggio a un turno diurno perché temeva per la sua incolumità.

La vittima voleva cambiamenti “perché aveva solo 19 anni e più di 50 senzatetto a bivaccare davanti al negozio”, ha detto in spagnolo sua madre, Kristie Nieves, 36 anni, tramite una traduttrice, l’amica Nathalie Pagan.

Krista non voleva andare a lavorare ma sua madre l’ha incoraggiata a essere “responsabile”.

Pagan ha detto che Bayron-Nieves aveva un giovane ammiratore che si fermava a vederla al ristorante quasi ogni sera, portandole sempre un fiore. Il giovane era lì quando è stata uccisa.

“Ci ha detto che era lì fino al suo ultimo respiro”, ha detto Pagan. “Ci dice quando andava a fare una passeggiata in quel posto che le comprava sempre un fiore. È tornato e hanno aperto la porta a questo ragazzo vestito come loro, tutto nero”.

“Quindi [l’ammiratore] dice che il ragazzo si gira e torna indietro e le ha sparato“, ha detto Pagan. “Che si gira come se stesse per andarsene, ma torna indietro e le spara.

“Ha fatto tutto quello che ha detto”, ha detto. “Gli ha dato i soldi e tutto il resto. Che non ha nemmeno fatto niente di male“.

Il rapinatore, che è fuggito dal negozio, è stato descritto come un uomo magro che indossava abiti scuri e una maschera nera, hanno detto la polizia. La polizia stava perlustrando la scena per il video.

La rapina e l’omicidio di Kristal Bayron-Nieves sono avvenuti lo stesso giorno in cui i vigili del fuoco stavano affrontando un incendio scoppiato in un condominio del Bronx che ha provocato 19 morti di cui 9 bambini.

Perchè si è voltato ed ha sparato contro questa povera ragazza?

Non si può morire così a quest’età mentre si lavora…Burger King è responsabile in pieno.

Un’esecuzione non un incidente con femminicidio per rapina.

Spero catturino questo schifoso e gli facciano sputare i nomi dei mandanti se esistono, e nella mia esperienza credo che esistano in casi come questo.

Perchè Burger King non fornisce a questo punto giubbotti anti-proiettili ai suoi dipendenti se non è in grado, come non lo è, di prendersi cura di loro con guardie davanti alle proprie strutture?

Questo crimine non deve restare impunito.

Leave a Reply