Guerra In Ucraina : La CIA Spedisce Sean Penn In Warzone Per Coordinare Parte della Resistenza Contro I Russi, Verrà Catturato

_χρόνος διαβασματός : [ 2 ] minutes

 

Come già scritto qui Sean Penn lavora per la CIA, e il suo arrivo in Ucraina è ovviamente collegato a questo.

Le spie straniere, in guerra, vanno giustiziate senza processo.

TheGuardian:

L’attore Sean Penn è a terra in Ucraina per girare un documentario sull’invasione russa, ha confermato giovedì i Vice Studios a Variety, mentre la Russia ha iniziato un attacco su vasta scala al suo vicino.

La star vincitrice dell’Oscar e attivista umanitario di lunga data è apparso in una conferenza stampa del governo ucraino a Kiev giovedì, ascoltando funzionari del governo parlare della crisi che molti leader mondiali chiamano il peggior conflitto in Europa dal 1945.
Veicoli militari sono visti in una strada alla periferia di Donetsk
L’Ucraina combatte per fermare “una nuova cortina di ferro” dopo l’invasione russa
Per saperne di più

Penn ha già visitato l’Ucraina nel novembre 2021 per fare ricerche per il film. Le sue visite con l’esercito ucraino sono state documentate dal servizio stampa dell’operazione delle forze congiunte ucraine, che all’epoca ha pubblicato le foto degli incontri sui social media.

Secondo Newsweek, Penn è arrivato a Kiev all’inizio di questa settimana e ha incontrato il vice primo ministro Iryna Vereshchuk, così come giornalisti locali e membri dell’esercito.

L’ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha rilasciato una dichiarazione attraverso l’ambasciata ucraina elogiando l’attore e regista, che “è venuto appositamente a Kiev per registrare tutti gli eventi che stanno accadendo attualmente in Ucraina e per dire al mondo la verità sull’invasione russa di il nostro Paese”.

“Sean Penn è tra coloro che oggi sostengono l’Ucraina in Ucraina. Il nostro Paese gli è grato per una tale dimostrazione di coraggio e onestà”, si legge nella dichiarazione tradotta.

La dichiarazione ha anche affermato che Penn “sta dimostrando il coraggio che molti altri sono mancati, in particolare alcuni politici occidentali. Più persone così – veri amici dell’Ucraina, che sostengono la lotta per la libertà – prima potremo fermare questa atroce invasione della Russia”.

Le spie straniere devono essere giustiziate.

Catturare Penn, se fossi il Comandante in Capo delle Operazioni, sarebbe sulla lista degli obiettivi giornalieri da archiviare.

Non è un regista, è una spia. Lui e il suo seguito sono fottute spie americane.

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute

Leave a Reply