Beyond Civilization: Meta Avalla Per Policy Violenza e Incitamento All’Odio dei Propri Utenti Contro I Russi; Russi Due Volte In Pericolo

_χρόνος διαβασματός : [ 3 ] minutes

 

E’ fatta. Facebook , o Meta, concederà ai suoi utenti di avallare un altro genocidio, dopo il primo avallato in Myanmar. Che grande democrazia, che splendore, che maestosità, che civiltà.

Benvenuti nella nuova realtà!

Reuters: Facebook e Instagram consentiranno appelli alla violenza contro i russi

Secondo l’agenzia, Meta inoltre non rimuoverà temporaneamente in alcuni paesi le chiamate a morte contro i presidenti della Federazione Russa e della Bielorussia, Vladimir Putin e Alexandra Lukashenko

La società americana Meta consentirà temporaneamente ai social network Facebook e Instagram in alcuni paesi di non bloccare gli appelli alla violenza degli utenti contro cittadini e soldati russi in particolare. Come riportato venerdì da Reuters, citando la mailing list interna della società, questo cambiamento nella politica di Meta di limitare l’incitamento all’odio è correlato all’operazione militare russa in Ucraina.

Secondo l’agenzia, la società non rimuoverà temporaneamente in un certo numero di paesi le chiamate a morte contro i presidenti della Federazione Russa e della Bielorussia Vladimir Putin e Alexander Lukashenko.

In precedenza, Intercept ha riferito che Meta ha permesso l’elogio del battaglione di estrema destra ucraino Azov.

Meta non ha ancora commentato queste informazioni.

Ora la Direzione Genocidi vorrebbe ribaltare la frittata affermando che gli utenti potranno esprimere violenza solo contro i soldati russi al fronte, anzi che è sotto inteso in tutte le minacce di morte dirette ai russi, perchè secondo la Compagnia si intende che tutti i russi sono solo tutti i soldati russi al fronte.

Ma come dicevo…Facebook non è nuovo ai genocidi. La Compagnia ebbe un ruolo fondamentale nello sterminio sistematico, al più endemico, dei Rohingya in Myanmar

Leggi anche:

Social Dilemma : Tenere Aperto un Account Facebook equivale a Promuovere Stupri, Omicidi e Disinformazione di Massa

E’ anche chiaro, o evidente ai più, ma non ai neofiti analfabeti dei Social, che queste Compagnie ,ed oltre come Coinbase, etc. americane forniscono i dati dei loro utenti russi al Governo Federale degli Stati Uniti in cambio di una fiscalità di vantaggio, ed altri benefit.

Gli utenti russi devono lasciare in massa le piattaforme americane perchè sono in pericolo proprio come i Rohinja.

Se minacciano di morte i nostri figli e le nostre figlie che sono in guerra per fermare un genocidio invece che per farne uno allora non siamo più in una civiltà ma in una giungla e l unica cosa che tiene lontani gli animali, le bestie selvatiche, gli ottusi marxisti mafiosi è solo una cosa: il fuoco.

Ignem veni mittere in terram.

Ed adesso. Un’ultima riflessione.
Una signora Russa sposata con un italiano si è molto lamentata di come i suoi figli vengono trattati a scuola in Italia in questo periodo. Dicono ai ragazzi che devono vergognarsi di essere russi, che devono vergognarsi della Russia.

NO.

Voi vi dovete vergognare dell’Italia. Di vivere tra ignoranti analfabeti che basano l’intera loro “cultura” e le loro intere opinioni su quello che sentono ed assorbono in televisione, televisione di puttane e magnacci.

Pensate a come vi hanno dipinto Alexei Navalny. In carcere per due anni perchè non può , a detta dei Mass Media, esprimere il suo dissenso contro Vladimir Putin.

Pensate adesso che uno scrittore rischia sei anni di carcere, ma anche molti di più, solo perchè si è permesso di fare una domanda ad un politico, solo perchè ha protetto la sua comunità ricordando gli scioglimenti per mafia del suo Comune. Questi processi avallati da una Procura Italiana contro un povero cristo. Un’intera nazione contro un singolo.

Quale è la differenza tra quest’ultimo individuo occidentale e Alexei Navalny?

Italiani…siete gentaglia mafiosa dall’alto al basso della Vostra Società Istituzionale e Civile.

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute