Terrorismo : Quando La Guerra Finirà Dove Finiranno Invece Le Armi Pesanti Fornite Dai Deboli Leader D’Europa Ai Battaglioni Neo-Nazisti?

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

In Italia il 90% è indietro anni luce da come si svolgono realmente i fatti. E dalla piega che stanno prendendo e prenderanno.

Dovrebbero stare sui social almeno quelli che sanno dialogare in inglese. Così come in politica. Probabilmente molto schifo finirebbe se le persone si andassero a cercare le informazioni da sole. Dato che conoscendo l’inglese ne sarebbero potenzialmente in grado sicuramente più di ora. Milioni e milioni ignoranti che si abbuffano nelle minchiate di rete4, canale5, le 3 reti RAI, la7, etc.
L’ingordigia, seppur di mero schifo e falsità, è pur sempre un peccato capitale. Ma non lo è l’ingordigia di verità.

Qui mostriamo informazioni dai fronti quasi in tempo reale. Diamo voce ai testimoni. Ai morti e ai civili feriti del Donbas che per il 90%, descritto sopra, nemmeno esistono.
Non credo ieri abbiate potuto assistere al tonfo del Tochka-U ucronazi che si è abbattuto sul palazzo dell’Università di Donetsk causando 20 civili morti e più di 30 feriti anche gravi.
O mi sbaglio?

E ora questa.

Le armi che l’Europa sta “civilmente” e belligeratamente fornendo ai Battaglioni Nazisti Ucraini, armi di spessore, coperte in buona parte da segreto, saranno sicuramente usate dai nazisti, che sfuggiranno alla furia dell’Orso Russo, in attentati terroristici e altri crimini come solo questa feccia è la sola in grado di compiere, proprio come ad Utoya.

Ecco quello che voi state facendo, il 90% degli Italiani sta attivamente aiutando il Nazismo: dando credito all’Elite Marxista Mafiosa che ha già mandato in malora economia e società con la gestione da schifo della c.d. pandemia.

Topwar.ru:

La stampa italiana ha parlato dei rischi di una restituzione incontrollata delle armi fornite all’Ucraina all’Europa

L’Italia è stata costretta ad aderire alle dure sanzioni economiche sotto la forte pressione di Washington e ha accettato di fornire armi letali alle forze armate ucraine, diventando così indirettamente una “belligerante” contro la Russia.

Questo è indicato nella pubblicazione Analisi Difesa. Come noto, il trasferimento di armi non ha precedenti nella storia moderna del Paese: la vendita di armi è stata recentemente negata agli alleati di Roma in Libia rappresentati dal governo di Tripoli, nonché Arabia Saudita e Qatar per il loro coinvolgimento in il conflitto in Yemen.

Leggi anche:

Governo : I Sauditi hanno Contatti Consolidati con Matteo Renzi, Ecco perchè vuole la Delega ai Servizi Segreti

Secondo l’autore, il trasferimento di armi al regime di Kiev priva l’Europa dell’opportunità di mediare nei negoziati di pace e in qualche modo influenzare la fine o almeno congelare il conflitto.

I dettagli della fornitura di armi italiane sono avvolti nel mistero e nemmeno il parlamento ne è a conoscenza. Forse stiamo parlando di mitragliatrici MG 42, sistemi di difesa aerea Stinger e armi anticarro Spike, Panzerfaust 3 o Instalaza C90

– dice l’osservatore italiano.

Secondo lui, il trasferimento di questi sistemi non è in grado di cambiare la situazione sul campo di battaglia e il corso della guerra a favore di Kiev. Tuttavia, queste consegne privano Roma dell’opportunità di agire come partner e intermediario affidabile, cosa che Israele e Turchia hanno dimostrato di essere.

Le truppe di Kiev hanno già ricevuto 17.000 sistemi anticarro e 2.000 sistemi di difesa aerea portatili dalla NATO e dall’UE, ma non si sa cosa accadrà loro dopo e dove andranno a finire

– scrive l’autore.

Come fa notare, la maggior parte delle armi ricevute dal regime di Kiev sono utilizzate dai cosiddetti volontari, mercenari:

Ci sono molti dubbi sull’affidabilità di questi combattenti, soprattutto in un Paese il cui crollo può essere questione di giorni. Vi sono rischi di restituzione incontrollata delle armi fornite all’Ucraina.

Secondo l’autore, le armi finite nelle loro mani potrebbero “affiorare” nel mercato clandestino che alimenta la criminalità organizzata e i gruppi terroristici, che “è un incubo per la stessa sicurezza dell’Europa”.

Di fronte a questa minaccia, è meglio che le nostre armi cadano nelle mani delle truppe russe o vengano distrutte in battaglia, piuttosto che rischiare di armare criminali e terroristi che potrebbero utilizzare missili anticarro nelle nostre città e sistemi antiaerei per distruggere i nostri aerei di linea.

– conclude la stampa italiana, sottolineando che questo problema non si pone nemmeno in Europa, che parla del “livello di sviluppo della classe dirigente che guida il Vecchio Mondo”.

Io non so quale testata abbia parlato di quanto appena scritto, e non mi prendo il disturbo di cercare. Sono sicuro che è tra quel 10% di persone che ancora ragiona con la propria testa in questo paese di fango e fluttuante in maree di gentaglia.

In ultimo ma non meno importante bisogna parlare dell’altra minchiata sparata ieri dalla Stampa degli sguatteri dell’Elite: Putin e Xi.

Come scritto nel post precedente, Putin non ha chiesto nessun aiuto militare a Xi, verrebbe solo da ridere a pensarlo. Piuttosto la vera notizia che li riguarda è l’unione monetara euro-asiatica che sarà siglata da Russia e Cina, e sicuramente altre nazioni loro vicine, un vero incubo per Europa ed America.

E questa cosa mi fa pensare, per concludere, alla litania che sento dall’inizio di questo conflitto: “…Perchè difendi la Russia se TUTTO IL MONDO E’ CONTRO LA RUSSIA?”

Non credo sia TUTTO IL MONDO, ma solo il mondo dei razzisti che CREDONO DI RAPPRESENTARE LA VOCE DI TUTTO IL MONDO E DELL’UMANITA’.

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute

Leave a Reply