Dopo I Sacrifici Imposti Dalla Germania Agli Altri Ora Questa Chiede Sacrifici Agli Altri Per Salvarsi: L’UE Salterà In Aria In Un’Escalation Turbine

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

Gioite Tutti, Il Rinascimento è dietro il prossimo angolo.

great european butchery 768x432

Facevano la morale agli altri, imponevano i sacrifici agli altri, e ora continuano ad imporli.

Ma ne hanno ancora per poco. Sia loro che noi.

Zerohedge.com:

La Germania, che è stata un’alta e potente potenza all’interno dell’Unione Europea e ha imposto l’austerità contro le economie europee più deboli come in Grecia, Spagna, Italia e Portogallo, ora chiede che altri paesi membri dell’UE salvino i tedeschi da ciò che presto inevitabilmente essere un’emergenza energetica che deriva dal fatto che la Germania ha ottemperato alla richiesta americana non solo di aderire alle sanzioni americane contro la Russia, ma anche di terminare il gasdotto tedesco Nord Stream 2 russo che avrebbe dovuto aumentare, invece di (come ora sarà il caso) in diminuzione – Le forniture di gas naturale della Russia all’Europa.

La Germania è stata, fino a poco tempo fa, il motore industriale dell’UE, e quindi ha più da perdere a causa di forniture energetiche ridotte e molto più costose; ma ora è successo e si intensificherà nel prossimo inverno. Man mano che le forniture di energia si riducono, i prezzi dell’energia aumenteranno, quindi aumenteranno e l’economia tedesca verrà schiacciata. I leader tedeschi (come nelle altre nazioni dell’UE) hanno rispettato le richieste di sanzioni americane anti-Russia (che si basano su “informazioni” false); e, di conseguenza, il pubblico tedesco presto si bloccherà, anche se la Germania spenderà per l’energia prezzi astronomicamente più alti di quelli che aveva pagato in precedenza. Le forniture energetiche in caduta libera dalla Russia saranno sostituite da maggiori forniture da altri paesi (compresa l’America) la cui energia è molto più costosa di quella russa; e solo una piccola parte di quelle forniture ridotte dalla Russia potrà essere sostituita. Qualcosa dovrà dare, probabilmente l’UE stessa, perché la rapida escalation delle ostilità interne che ne derivano tra le nazioni dell’UE, in particolare tra la Germania e le nazioni che ora si aspetta di salvarla da questa crisi, potrebbero far saltare in aria l’UE stessa.

Ciò accadrà nello stesso momento in cui l’UE, che è stata estremamente impegnata a ridurre o addirittura eliminare sia i combustibili nucleari che fossili e in particolare il carbone, si affretterà improvvisamente ad aumentare notevolmente il suo utilizzo di tali fonti di combustibili non ecologiche, e quando l’Europa agli elettori che avevano messo quelle persone al potere non gradiranno vedere i loro leader girare di 180 gradi ora nella direzione opposta, verso il riscaldamento globale. Verranno inevitabilmente sollevate nuove domande precedentemente impreviste. Inoltre, il ritorno ai combustibili fossili non può nemmeno essere fatto così velocemente come promettono i leader europei; e, di conseguenza, non solo gli europei si rilasseranno e tremeranno durante il prossimo inverno, ma i loro leader avranno molte spiegazioni da fare che non possono essere spiegate se non ammettendo di aver sbagliato – terribilmente sbagliato e impreparato – e questo fatto innegabile causerà il caos politico, poiché le reciproche recriminazioni sui loro molteplici fallimenti inaspriranno gli europei per l’intero progetto dell’UE, il progetto di creare un’unica mega-nazione satellitare statunitense incomprensibilmente burocratica, l'”Unione Europea”, che è composto praticamente da tutte le nazioni europee. La nostalgia per il passato, per le belle nazioni europee indipendenti, e l’amarezza per il futuro, del “nord contro sud” (ecc.) in Europa prenderanno il sopravvento, indebolendo il tessuto dell’UE e mettendo in discussione l’intero dopoguerra alleanza transatlantica (sottomissione, in realtà al governo degli Stati Uniti che odia la Russia), sia la NATO americana che il suo gemello politico, l’UE dominata dagli Stati Uniti e le sue migliaia di servitori americani a Bruxelles.

Non esiste fine al nostro Odio contro l’Europa Unita, e per questa ragione ne pagherete le conseguenze. Tutti voi bastardi, gradassi e palloni gonfiati.

Vi verranno a stanare casa dopo casa, uffici dopo uffici, per dare agli Dei i giusti sacrifici di sangue come retribuzione necessaria per ristabilire l’Equilibrio.

La più recente valutazione completa del fabbisogno energetico delle nazioni dell’UE è la “Dipendenza dell’Europa dal gas naturale russo: prospettive e raccomandazioni per una strategia a lungo termine” del settembre 2008 di Richard J. Anderson del Centro europeo George C. Marshall for Security Studies, finanziato dai governi statunitense e tedesco. Ha chiarito che il carburante più economico e in più rapida crescita in Europa (a meno che i paesi dell’UE non istituissero politiche per cambiare questo, cosa che non si è verificata) era il gas naturale proveniente dalla Russia, e che ciò era particolarmente vero per quanto riguarda la produzione di elettricità, l’industria usi e materie prime chimiche per materie plastiche ecc.

Questo è quello che è successo – il predominio russo nelle forniture di energia (e nelle forniture industriali) dell’Europa – e, a partire dal 2008, i paesi che erano i più dipendenti dal gas naturale russo a buon mercato erano (vedi questa immagine in basso): Germania, Polonia, Slovenia, Ungheria, Turchia, Austria, Cechia, Grecia, Finlandia, Slovacchia, Bulgaria, Bielorussia, Moldavia, Lituania, Lettonia ed Estonia.

2022 07 30 09 19 41

Presumibilmente, quelle sono le nazioni che si “rilasseranno” in particolare il prossimo inverno, al fine di continuare il dominio politico dell’America sull’Europa.

Il presunto imperativo morale che presumibilmente ha innescato questo “rilassamento” è l’invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022 come l’inevitabile risposta definitiva della Russia al colpo di stato americano dell’Ucraina nel febbraio 2014 e all’insistenza della NATO che insulta la Russia sul fatto che questo fatto dagli Stati Uniti il nuovo regime ucraino che odia la Russia ha il diritto sovrano di collocare missili americani al confine con la Russia a soli cinque minuti di distanza dal bombardamento nucleare di Mosca: questa è la presunta ragione morale-imperativa dell’UE per trasformare la Russia (il fornitore di energia più economico d’Europa) come fornitore di energia per l’Europa.

Ma, come risultato della disattivazione dei rubinetti energetici della Russia in Europa, la stessa UE potrebbe essere distrutta, e lo è stata solo economicamente, culturalmente, industrialmente e altro, solo così che l’Europa rimarrà come nazione vassallo dell’America (le sue nazioni “indispensabili”, come tutte le altre), invece di diventare ciò che avrebbe sempre dovuto essere, e naturalmente sarebbe stata, la radiosa gloria del continente più grande del mondo: l’Eurasia, un’Europa che include la Russia, invece di che mette in pericolo la Russia.

La gloria dell’Europa è finita, finita com’era, e l’unica vera domanda ora è quanto velocemente? Oh – e PERCHE’? Perché i leader europei hanno fatto questo? Questa sarà la vera questione del killer dell’UE.

L’Europa che era, è andata – uccisa dal regime a Washington DC, usando i suoi numerosi agenti assoldati in Europa, e le loro armi da fuoco nella NATO.

La Russia è l’unica e vera alleata naturale dell’Europa continentale, con l’esclusione della Gran Bretagna.

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute

Leave a Reply