Le Bugie di Giorgia Meloni : Tutti I Legami Conosciuti Tra Fratelli D’Italia e Le Industrie Belliche Italiane, e Bonus Stage Sulla Meritocrazia

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

Immaginiamo ne esistano anche di non conosciuti ma scovarli non è compito nostro.

Wikipedia:

Nel settembre 2014 Guido Crosetto lascia l’impegno politico e viene nominato presidente della Federazione Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza (AIAD).[11]

Nel dicembre 2017 ricompare sulla scena politica partecipando al Congresso di Fratelli d’Italia. Il 28 gennaio 2018 Giorgia Meloni annuncia il ritorno di Crosetto come coordinatore di Fratelli d’Italia e la sua candidatura come capolista alla Camera nelle circoscrizione Piemonte 1, Piemonte 2 e Lombardia 3 per le elezioni politiche del 4 marzo.[12] Viene rieletto deputato nella circoscrizione Lombardia 3.[13]

Il 23 maggio presenta le dimissioni da deputato per tornare a svolgere a tempo pieno il ruolo di presidente dell’AIAD (anche perché i due ruoli sono incompatibili)[14] ma il 17 ottobre la Camera respinge la sua richiesta con 285 voti contrari e 187 favorevoli.[15]. Le sue dimissioni vengono tuttavia accettate il 13 marzo 2019 a seguito di una nuova votazione.[16] Al suo posto subentra Lucrezia Mantovani. Si dimette quindi anche da coordinatore nazionale del partito[17].

Nell’aprile 2020 viene nominato presidente di “Orizzonte Sistemi Navali”[18], impresa creata come joint venture tra Fincantieri e Leonardo e specializzata in sistemi ad alta tecnologia per le navi militari e di gestione integrata dei sistemi d’arma[19].

E’ vero che Guido Crosetto abbia cercato di dimettersi, addirittura OSTACOLATO dai suoi colleghi di tutti gli schieramenti, gli stessi che oggi vi chiedono il voto, ma tutto ciò importa poco.

Source
crosettoconflict

Perchè quello che importa veramente sono i legami di questo partito di evocazione fascista con le industrie belliche.

Legami certi appoggiati e coperti dall’ala militare di quella che la Meloni chiama “Nazione”.

E la Nazione Fascista-Mafiosa retta da questi “democratici” parlamentari e senatori bacia quest’ala in pieno mettendosi come fronte delle industrie belliche.

IlManifesto:

Da diversi anni, tra le tante richieste e pretese che l’industria bellica nazionale rivolge ai governi spicca quella di trasformare ufficialmente gli stessi governi in autorevoli agenti di commercio per la propria mercanzia. Stiamo parlando del così detto approccio “government to government” (G2G) ossia la trasformazione del ministero della Difesa nell’autorità preposta a stipulare direttamente contratti per la fornitura di tecnologia militare con paesi terzi. Lo chiedevano da anni sia gli industriali che i sindacati. Già il 20 gennaio dello scorso anno, in una intervista rilasciata al Sole24ore l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, riferendosi al Medio oriente, rilasciava una…

L’articolo è a pagamento…come se qualcuno disposto a pagare per leggere esista ancora oggi nel XXI° secolo, tuttavia il suo significato è evidente.

Crea tristezza vedere questi che non si capisce più che diavolo sono, un tempo erano chiamati Comunisti, chiedere soldi per informare la gente di tutto quello che , senza pagare, stiamo scrivendo in questo post.

Tristezza…
Tutti i loro articoli …PER SCONFIGGERE I FASCISTI… sono a pagamento!!!

melonibellic

Comunque…Yemen, Ucraina, Libia, etc. le zone calde dove oggi queste industrie, la loro Fronte, e le ali politiche e militari guardano come la salvezza per i propri conti bancari, come nel film…Per qualche dollaro in più…

La Meloni , una volta Premier, aiuterà e favorirà queste industrie belliche. I giornali non scriveranno niente. Donne, bambini, innocenti, continueranno a morire in Yemen, in Ucraina, in Libia, e negli altri scenari aperti e che si apriranno, come in Kosovo.

Pensateci bene.
La Meloni parla del blocco navale come la soluzione per impedire gli sbarchi dei clandestini. Il blocco è impraticabile, solo un demente oggi potrebbe proporre una simile follia, ma la Meloni non lo propone per “demenza” ma lo propone pensando al Potere Forte, all’Impero, allo scenario bellico tanto caro a Lei stessa, ai suoi subalterni e ai loro amici che devono esportare armi per arricchirsi.

Questo è il futuro che tutti gli ignoranti, beceri ed ottusi fascisti che voteranno Fratelli d’Italia, hanno in serbo per il mondo.

La Meloni darà una mano a queste industrie, senza se e senza ma, e toglierà l’altra mano che tiene in vita ed in società i poveri che godono del sussidio.

Una burina come Premier, una che ha esaltato le “strabilianti” imprese di un pluripregiudicato stupratore, un cafone ignorante, fedifrago, un porco che uccise il suo stesso figlio, il coniglio che cercò di fuggire ma poi venne scuoiato e appeso a Piazzale Loreto a Milano.

Perchè la gente ha nostalgia di un porco e delle sue porcherie ?

Vorrebbe ordine, legalità, sicurezza. Ma questi fattori contrastano con quanto finora imposto e fatto applicare dall’Unione Europea alla quale la Meloni DEVE SOTTOMETTERSI, camicia e gonna.

Una premier, una burina fascista.


BONUS STAGE – La Meritocrazia della Meloni

Avete sentito, o letto, della Meloni che parla di MERITOCRAZIA, affermando che Lei come Premier riporterà la meritocrazia nel contesto sociale…

Capisco.

Bene.

Christian Greco è il Direttore del Museo egizio di Torino.
Quando per la prima volta ho letto di questo signore devo dire di essere rimasto stupefatto e onorato di avere un luminare come lui in questo settore a dirigere un importantissimo museo storico.
Senza conoscerlo ero , e sono ancora oggi, fiero di lui.
Devo confessare che mi viene da piangere..se lo Stato nazione mafioso non mi avesse rovinato la vita forse anch’Io oggi avrei un posto di direzione culturale per aiutare la gente a prendere consapevolezza delle bellezze del mondo e della storia del mondo.

Comunque… questo è come la Meloni ha ossequiato la MERITOCRAZIA di Christian Greco

Mi vergogno ora di essere Italiano, mi vergognerò ancora di più dopo che la burina diverrà Premier.

Mi vergogno.

Profondamente.

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute

Leave a Reply