Non Esiste Nessun Risparmio Nel Mantenere L’Ora Legale, Chi Dice Il Contrario Ha Copiato A Scuola

_χρόνος διαβασματός : [ 5 ] minutes

 

Oltre questa c’e’ un’altra brutta news, le disgrazie non arrivano mai da sole in questo lurido Stato Nazione Mafioso. Tuttavia una bella notizia si tira fuori da questa merda finalmente.

Si, copiavano a scuola, indubbiamente. Ma anche i libri che studiavano (???, n.d.R.) sono stati fatti dalla stessa feccia.

moreau4

Per esempio, nei libri di biologia che si studiano ancora a scuola si accredita come fondata la teoria scientifica dell’evoluzione darwiniana, e nei libri di scienza il big bang.

Che stronzate.

L’uomo non si è evoluto da nessun tipo di scimmia: nè dagli scimpanzè, nè dagli oranghi, nè dai gorilla. La bella notizia.

Come lo so? Non copiavo a scuola ed ho messo sempre in dubbio quello che il resto dell’umanità assume come dogmi e assiomi, comandano la logica, le prove, i dati di fatto.

Perchè siamo sicuri che l’uomo non si è evoluto dalla scimmia? Trovatemi una scimmia con un clitoride e potrete darmi del ciarlatano.

moreau0

Anche per il big bang vale la logica e la consapevolezza ormai raggiunta, dopo queste non esiste alcuno scampo.

E a questo proposito mi viene in mente quando il Professore di Matematica e Fisica si lanciò durante una lezione nella sua profezia distopica da pezzo di merda miserabile quale era:
“L’uomo un giorno si muoverà da un astro all’altro alla velocità della luce”,

moreau1

alla quale cosa obiettai:

“…ma se occorrono viaggiando alla velocità della luce circa 8 anni per arrivare su Sirio che è una delle stelle più vicine al sistema solare non credo che questo sarà il modo in cui ci sposteremo da un astro ad un altro in futuro, ed inoltre l’accelerazione a quella velocità non permetterebbe alla vita di continuare ad essere vita”.

Il Professore mi rispose che guardavo troppo Star Trek. La classe tutta rise. E se vi dicessi i nomi di quelli che erano in classe con me che risero e quello che questi fanno oggi come mestiere penso che avreste i brividi.

Nessuno meglio di me ha potuto osservare l’affilarsi dell’oscurità negli occhi dei malvagi.

valkilmer

Leggi anche:

Universo : Non C’e’ Stato Alcun Inizio, o Fine, Nessuno Che si Rispetti deve Ancora Credere al Big Bang

Comunque,
oggi la lezione è : Come gli individui dei Governi del Capitalismo hanno mani libere nello stupro della nostra civilizzazione, morente ed in agonia.

ScientificAmerican:

A partire da questo mese, circa un quarto della popolazione mondiale perderà il sonno e guadagnerà la luce solare mentre imposta l’orologio in anticipo per l’ora legale. Le persone potrebbero pensare che con il cambio di orario stiano risparmiando elettricità altrimenti spesa per l’illuminazione. Ma studi recenti hanno messo in dubbio l’argomento dell’energia: alcune ricerche hanno persino scoperto che alla fine porta a un maggiore consumo di energia.

La logica porta a pensare che non esiste alcun risparmio, basta spostare il timer delle accensioni e dello spegnimento delle luci, o usare dispositivi crepuscolari, non stuprare la popolazione.

Benjamin Franklin è accreditato di aver concepito l’idea dell’ora legale nel 1784 per conservare le candele, ma gli Stati Uniti non l’hanno istituita fino alla prima guerra mondiale come un modo per preservare le risorse per lo sforzo bellico. Il primo studio completo sulla sua efficacia si è verificato durante la crisi petrolifera degli anni ’70, quando il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti ha scoperto che l’ora legale ha ridotto il consumo nazionale di elettricità di circa l’1% rispetto all’ora standard.

Da allora sono state condotte scarse ricerche, durante il quale i modelli di utilizzo dell’elettricità negli Stati Uniti sono cambiati man mano che l’aria condizionata e l’elettronica per la casa sono diventati più pervasivi, osserva l’economista Matthew Kotchen dell’Università della California, Santa Barbara. Ma ultimamente, le modifiche alle politiche sull’ora legale a livello statale e federale hanno offerto agli investigatori nuove opportunità per esplorare gli impatti prima e dopo del cambio dell’ora.

Nel 2006 l’Indiana ha istituito per la prima volta l’ora legale in tutto lo Stato. (Prima di allora, l’ora legale era in vigore in modo confuso solo in una manciata di contee dell’Indiana.) Esaminando il consumo di elettricità e la fatturazione dopo il cambiamento in tutto lo Stato, Kotchen e la sua collega Laura Grant hanno scoperto inaspettatamente che l’ora legale ha portato a un aumento complessivo dell’1% dell’elettricità residenziale utilizzare, costando allo stato 9 milioni di dollari in più. Sebbene l’ora legale riduca la domanda di illuminazione domestica, i ricercatori suggeriscono che aumenta la domanda di raffreddamento nelle sere d’estate e riscaldamento all’inizio della primavera e nelle mattine di fine autunno.

Che riduce? Quando c’e’ buio accendo la luce, quando c’e’ luce non accendo alcunchè. Ma di che risparmio si parla?

Gli investigatori hanno avuto un’altra opportunità nel 2007, quando l’ora legale a livello nazionale è iniziata tre settimane prima, la seconda domenica di marzo, e si è conclusa una settimana dopo, in autunno. L’economista delle risorse della California Energy Commission Adrienne Kandel e i suoi colleghi hanno scoperto che l’estensione dell’ora legale ha avuto un effetto minimo o nullo sul consumo di energia nello Stato. Il calo osservato del consumo di energia dello 0,2 per cento rientrava nel margine di errore statistico dell’1,5 per cento.

Non tutte le analisi recenti suggeriscono che l’ora legale sia controproducente. Invece di studiare l’impatto che i cambiamenti dell’ora legale hanno avuto su un solo stato, l’analista senior Jeff Dowd ei suoi colleghi del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti hanno studiato quale effetto potrebbe avere sul consumo energetico nazionale, esaminando 67 servizi elettrici in tutto il paese.

Nel loro rapporto dell’ottobre 2008 al Congresso, concludono che l’estensione di quattro settimane dell’ora legale ha consentito di risparmiare circa lo 0,5% dell’elettricità della nazione al giorno, o 1,3 trilioni di wattora in totale. Tale importo potrebbe alimentare 100.000 famiglie per un anno. Lo studio non ha preso in considerazione solo l’uso residenziale dell’elettricità, ma anche l’uso commerciale, afferma Dowd.

Che puttanata (<<<<wow non mi segnala alcun errore grammaticale con “puttanata”).

Non dormire causa uno spreco dell’energia elettrica, e lo stress e il nervosismo sono causati , in questo frangente, da persone scoppiate che non dovrebbero stare a “governare” la gente. Il Jet Lag causa stress, il dispendio energetico è enorme, sia umano che strutturale.

Le disparità tra i risultati regionali e nazionali potrebbero riflettere le differenze climatiche tra gli Stati. “L’effetto che abbiamo visto potrebbe essere anche peggiore in Florida, dove l’aria condizionata è molto utilizzata”, suggerisce Kotchen.

Se lo spostamento del tempo si rivela uno spreco di energia, il sole dovrebbe tramontare sull’ora legale? Certamente ciò farebbe piacere agli agricoltori, che da tempo si oppongono per il modo in cui interrompe i loro programmi. Le possibilità, però, sembrano nulle. “Sono scettico sul fatto che potremmo cambiare l’ora legale a livello nazionale, perché ci siamo abituati”, afferma Kotchen, aggiungendo che “potremmo prenderla in considerazione per altri costi o benefici che potrebbe avere”. I rivenditori, in particolare quelli che si occupano di sport e attività ricreative, storicamente hanno sostenuto con forza l’estensione dell’ora legale. I rappresentanti dell’industria del golf, ad esempio, dissero al Congresso nel 1986 che un mese in più di ora legale valeva fino a 400 milioni di dollari all’anno in vendite e commissioni extra.

Insomma quelli che stanno affermando e promuovendo l’idea che esiste risparmio in questa minchiata lo fanno perchè sono pagati per farlo. Pagati per affermarlo.

Mentre quelli che non si oppongono a questi stupri sono quello che sono: dei nessuno.

Ho finito.

moreau2

*
Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Contribute

Leave a Reply