Con L’Implementazione della Crittografia End-to-End di Meta Si Perderanno Il 92% delle Segnalazioni Su Facebook dei Reati Sui Minori

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

Su questa board fin dall’inizio offendiamo facebook e i suoi utenti, malgrado Io possegga un account in quel lurido posto di ignoranti degenerati, attention whores, e feccia, abbiamo una motivazione più che valida per tenere i nostri account in quella palude di rettili e blatte: siamo censurati da Google al momento, e speriamo di convertire qualche degenerato alla nostra causa. Proprio come in Matrix…

Authored by National Crime Agency via Official Statement

f ot zpwcaacdwv

La National Crime Agency (NCA) ha risposto al lancio della crittografia end-to-end da parte di Meta, esprimendo preoccupazioni sul potenziale impatto sulla loro capacità di proteggere i bambini e prevenire gli abusi. La NCA, insieme a funzionari governativi, ha sottolineato l’importanza di mantenere la capacità di lavorare con Meta per identificare e affrontare gli abusi online, in particolare nel contesto della sicurezza dei minori. Il direttore generale delle minacce della NCA, James Babbage, ha dichiarato che l’introduzione della crittografia end-to-end come pianificato da Meta potrebbe “ridurre in modo massiccio la nostra capacità collettiva” di proteggere i bambini, sottolineando la natura vitale della collaborazione tra le forze dell’ordine e le aziende tecnologiche nel affrontare gli abusi online.

Purtroppo, come la NCA segnala, le scelte progettuali di Meta significano che non saranno più in grado di vedere contenuti offensivi sulla loro piattaforma.

Related:

Social Dilemma : Tenere Aperto un Account Facebook equivale a Promuovere Stupri, Omicidi e Disinformazione di Massa

Man mano che l’implementazione continua, stimano che le forze dell’ordine del Regno Unito perderanno il 92% delle segnalazioni che attualmente ricevono da Facebook.

N.C.A.:

“È estremamente deludente che Meta scelga di implementare la crittografia end-to-end su Facebook Messenger. Hanno l’importante responsabilità di garantire la sicurezza dei bambini sulla loro piattaforma e, purtroppo, ciò non sarà più possibile.

“Oggi il nostro ruolo nella protezione dei bambini dagli abusi e dallo sfruttamento sessuale è diventato ancora più difficile.

“Per anni Meta ha sostenuto le forze dell’ordine identificando e segnalando casi di abusi sessuali su minori al Centro nazionale per i bambini scomparsi e sfruttati negli Stati Uniti, come sono obbligati a fare secondo la legge statunitense.

“Gli agenti della NCA e i nostri partner nella polizia lavorano giorno dopo giorno per analizzare questi rapporti e portare avanti le indagini. Insieme, proteggiamo 1.200 bambini e arrestiamo circa 800 sospetti ogni mese.

“Purtroppo questa importante opera ora è a rischio. Come risultato delle scelte progettuali di Meta, la società non sarà più in grado di vedere l’offensiva avvenuta sulla propria piattaforma di messaggistica e le forze dell’ordine non saranno più in grado di ottenere queste prove da loro.

“Questo problema non scomparirà; semmai probabilmente peggiorerà. I trasgressori continueranno a utilizzare Facebook Messenger per inviare materiale illegale e utilizzeranno la grande quantità di dati condivisi sulla piattaforma sui bambini per selezionare e adescare le future vittime.

“Le misure di sicurezza alternative sviluppate dall’azienda basandosi solo sui metadati raramente, se non mai, produrranno prove sufficienti per un mandato di perquisizione. Ciò significa che, in pratica, i volumi saranno così grandi che probabilmente avranno pochissimo valore.

“L’onere di denunciare gli abusi non dovrebbe ricadere interamente sui bambini.

“La NCA, con i nostri partner nel Regno Unito e all’estero, continuerà a fare tutto ciò che è in nostro potere, per salvaguardare i bambini e identificare i trasgressori”.

Note per i redattori:

Come delineato nella nostra valutazione strategica nazionale del 2023, stimiamo che nel Regno Unito siano tra 680.000 e 830.000 gli adulti che rappresentano un certo grado di rischio sessuale per i bambini. Ciò equivale all’1,3%-1,6% della popolazione adulta del Regno Unito.
Quando la maggior parte delle aziende globali rileva materiale pedopornografico sulle proprie piattaforme, lo segnala al National Center for Missing and Exploited Children (NCMEC) con sede negli Stati Uniti. L’NCMEC riceve milioni di segnalazioni ogni anno: 32 milioni nel 2022. Nel Regno Unito, l’NCMEC invia segnalazioni alla NCA, che le elabora prima di diffondere indicazioni preziose alla polizia di tutto il paese.
La fornitura di contenuti (immagini, video, messaggi, ecc.) dalle società di social media alle forze dell’ordine tramite NCMEC fornisce un percorso investigativo diretto per arrestare i delinquenti e salvaguardare i bambini. Ogni mese, i rapporti del settore contribuiscono in modo significativo all’azione coordinata della NCA e della polizia del Regno Unito che porta a oltre 800 arresti e alla salvaguardia di quasi 1.200 bambini.
Quando si agiva in base a queste piste di intelligence generate dall’NCMEC, l’azione coercitiva era generalmente possibile solo perché le informazioni ricevute includevano i contenuti abusivi effettivamente rilevati sulle piattaforme online. Laddove una piattaforma è E2EE, la piattaforma e quindi le forze dell’ordine non sono più in grado di vedere quel contenuto, mettendo a rischio ogni singolo referral che riceviamo da quella piattaforma.
La NCA stima che se Meta continuasse a implementare la crittografia end-to-end come previsto, ciò comporterebbe la perdita della stragrande maggioranza delle segnalazioni (92% da Facebook e 85% da Instagram) di abusi sui minori rilevati che sono attualmente diffuse alla polizia britannica ogni anno.
La NCA è attualmente presidente della Virtual Global Taskforce, l’alleanza internazionale delle forze dell’ordine dedicata alla protezione dei bambini dagli abusi sessuali online e da altri reati sessuali transnazionali sui minori. Il VGT è composto da 15 paesi incaricati delle forze dell’ordine di tutto il mondo. All’inizio di quest’anno, il VGT ha rilasciato una dichiarazione congiunta in cui metteva in guardia sull’impatto dell’E2EE sulla capacità delle forze dell’ordine internazionali di contrastare gli abusi sessuali sui minori: https://nationalcrimeagency.gov.uk/who-we-are/publications/646-vgt-end -to-end-encryption-statement-aprile-2023/file

Non so in quanti post abbiamo segnalato i comportamenti non etici che facebook permette ai suoi utenti, grandi e piccoli: genocidi, pedofilia, distruzione della privacy, bullismo, controllo.

Forse non abbiamo segnalato fino in fondo la scarsissima qualità dei suoi Gruppi: popolati da analfabeti, guardoni, pervertiti, ignoranti di ogni natura, ninfomani e feccia criminale, per non parlare dei marxisti piddini.

putainms
“Feccia che sta facebook” ritratto, circa 2023

Related:

Editoriale : Chi Sono I Sinistrorsi che Formano Gruppi di Storia su Facebook

In buona sostanza Meta vuole controllare i propri utenti e tenerseli tutti, buoni e cattivi, ma soprattutto i cattivi, i fake, i degenerati, i malati, in larghissima parte.

tylerdurden

Ricordati, tu non sei un giornale, un commentatore di alto profilo, uno scrittore, un autore di contenuti, sei solo la piccola merda del mondo che se ne sta chiuso su facebook a farsi ronzare attorno dalle mosche,

ricordati che tu utente di facebook sei la viscida melma strisciante trainata su Internet per farti prendere per il culo, per aiutare nel traffico di bambini usati per sesso o per estrazione di organi, per alimentare genocidi e costringerti ad andare a votare i tuoi simili, carnefici senza scrupoli allo specchio.


Non Dubitare della Natura della Propria Realtà è Un Peccato Agli Occhi del Creatore

Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : Samaritans Organization

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Donate