Io e Theo : Uno A Capo di Una Organizzazione Spectre Mentre L’Altro A Capo Di Una delle Più Prominenti Industrie Tedesche

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

Non andiamo a cena con i politici. Ma Theo si. Mi viene da pensare che qualcun altro nel secolo scorso fece la stessa cosa…

Authored by John Cody via Remix.com

Sono a capo di una ramificata organizzazione che ha come scopo l’avanzamento tecnico-scientifico della nostra specie dirottando il pensiero in forme ancestrali di spiritualità e consapevolezza dell’Essere Supremo.

2kwisatzd3s

Sono più apertamente vero di questi c.d. signori delle Elite che sovrastano con potere e denaro qualche miliardo di esseri nel loro stesso pianeta.

Perchè questi esseri dovrebbero guidare questo pianeta? Il pianeta non appartiene a nessuno di loro messi insieme.

Queste odiabili comparse frenano l’attività della mia organizzazione, usiamo poteri di remote viewing per terminare la loro belligeranza ma non abbiamo ancora potere a sufficienza per porre fine all’avanzare della loro oscurità mutilata..

mullersuker

Remix:

Uno degli uomini più ricchi della Germania si sta ora incontrando apertamente con l’Alternativa per la Germania (AfD), e la mossa ha portato a richieste di boicottaggio da parte del ministro degli Interni di sinistra Nancy Faeser e dei principali partiti dell’establishment del paese.

Theo Müller – che possiede alcuni dei marchi alimentari più famosi in Germania, tra cui Mülllermilch, Weihenstephan e Landliebe – ha dichiarato di aver avuto più volte colloqui con la co-presidente dell’AfD Alice Weidel. È considerato una delle prime grandi figure economiche a entrare apertamente in contatto con l’AfD, e i partiti dell’establishment tedesco, tra cui i Democratici Cristiani (CDU) e i Democratici Liberi (FDP), sostengono le richieste di boicottaggio.

Si stima che Müller valga oltre 4 miliardi di euro e il suo incontro potrebbe aprire la strada ad altri leader aziendali per sostenere apertamente l’AfD.

Ora “spetta agli affari prendere una posizione chiara qui”, ha detto Faeser dopo che Müller ha difeso l’AfD, affermando che il partito non ha una piattaforma estremista e non ha nulla a che fare con il nazionalsocialismo, un’ideologia che Müller rifiuta.

Non pensate che gli industriali che sedettero con Hitler negli anni venti e trenta rifiutavano anch’essi piani di sterminio di massa?

muller2

Tentarono di rapire Muller qualche decennio fa, usarono un taser, ma Muller si defilò uscendo dall’auto e scappando via più veloce di un atleta sotto la minaccia di armi. Ore dopo era tornato a lavoro, dopo aver sporto denuncia contro ignoti.

Questo per dire che Muller è un tipo scaltro, e lo dimostrano , di essere scaltri, tutti gli industriali che evadono le tasse nel paese d’origine proprio come Muller.

Faeser sostiene che il “clima di divisione e risentimento che l’AfD sta fomentando” sta dissuadendo i migranti qualificati dal venire in Germania. Ha detto che le imprese devono prendere le distanze dall’AfD o dall’ideologia di destra e che i partiti godranno di una “normalizzazione strisciante”. Ha anche affermato che esiste una responsabilità “soprattutto da parte delle (aziende) che impiegano decine di migliaia di persone, molte delle quali hanno un background migratorio”.

L’appello di Faeser al boicottaggio è stato sostenuto dalla leader dell’SPD Saskia Esken, nonché da CDU, FDP, Verdi e CSU. Il segretario generale della CDU Martin Huber ha dichiarato: “Ogni imprenditore e ogni lavoratore deve avere ben chiaro che l’AfD danneggia la Germania”.

Il segretario generale dell’FDP Bijan Djir-Sarai ha affermato che le aziende devono ora “identificare chiaramente i pericoli posti dall’AfD”.

Tuttavia, i partiti dell’establishment tedesco potrebbero avere un forte incentivo a passare all’offensiva contro Müller e a farne un esempio, poiché molte delle politiche dell’AfD, tra cui la fine delle sanzioni contro la Russia per riottenere l’accesso all’energia a basso costo, l’arresto della rivoluzione energetica verde e la ridurre gli oneri burocratici e fiscali sulle imprese potrebbe risultare interessante per molti leader industriali tedeschi.

Come riportato da Remix News proprio ieri, i fallimenti sono in aumento in Germania, e la classe imprenditoriale del paese ha accusato il governo al potere di voler “deindustrializzare” l’economia tedesca con le sue politiche.

La coalizione al potere in Germania, guidata dal Cancelliere Olaf Scholz, sta affrontando sfide di non poco conto nel raggiungere un accordo sul bilancio del 2024. La coalizione è stata costretta a rivedere i suoi piani finanziari a seguito di una sentenza della corte che ha limitato l’uso di fondi speciali al di fuori del bilancio federale regolare. Le trattative sono state descritte come “molto intense”, e la coalizione sta lavorando per affrontare un significativo deficit di bilancio per l’anno a venire.

Secondo le ultime notizie, la coalizione al potere non è riuscita a finalizzare il bilancio del 2024 entro la fine dell’anno. Le discussioni e le trattative relative al bilancio sono in corso, e la coalizione mira a raggiungere un accordo sul bilancio rivisto. E noi godiamo nel vedere spezzata in due la Germania, ma badate bene non per i tedeschi, ma per gli italiani che in Germania si fingono tedeschi.

1930

Quale responsabilità aveva l’elite imprenditoriale nella società industriale del 1930, in particolare nel contesto del conflitto tra Germania e Resto del Mondo?

L’elite imprenditoriale, ricca a causa dei suoi contributi produttivi e delle evasioni fiscali dei Lobbisti, ha comunque il dovere di proteggere l’economia e il paese, scrivono i giornali, commentano i talk show e i politici….Ma tutti sanno che non è proprio in questi termini.

Loro…gli Industriali hanno prima il dovere di proteggere se stessi, nei paradisi fiscali.

 

Gli industriali spesso non affrontano e/o respingono collettivamente ideologie dannose, o verosimilmente quelle che spingono la loro produttività, come quelle legate al Nazionalsocialismo, ad Hitler, e tutta quella roba anti-bolscevica. Alla fine, come Muller, devono comunque prendere posizione per salvaguardare l’ “economia”, cioè i loro privilegi, il loro lusso, i biglietti per la Scala di Milano, il costi dei voli privati in Jet, la manutenzione degli yacht, delle ville, i gioielli, le battute di caccia, il pizzagate…

pizzagateroyal

L’elite imprenditoriale, come l’aristocrazia naturale della società industriale pre-moderna e moderna, non rimane a lungo così passiva di fronte a ideologie distruttive e tensioni geopolitiche. Usa quindi la sua influenza e le proprie risorse , sperando in vantaggiosi contratti se le cose saranno politicamente a loro favore, per proteggere l’ “economia e il benessere”.

mullerfruitup

Il ruolo proattivo che l’Elite imprenditoriale svolge nel preservare il Capitalismo e il loro affrontare le ripercussioni dei conflitti non è mai da sottovalutare, tuttavia stavolta nessuno diventerà un fottuto ufficiale nazista per preservare il loro Capitalismo.

hitleribm


Non Dubitare della Natura della Propria Realtà è Un Peccato Agli Occhi del Creatore

Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : Samaritans Organization

Se ti è piaciuto il post e vuoi contribuire alla sua causa lasciaci un contributo, anonimato garantito grazie a Monero :

Donate