Secondo Conflitto : I Giorni dell’Odio

 

Non fu una vera e propria liberazione, fu uno sterminio e una violenza inaudita, una violenza che continua ancora oggi sotto altre forme, anche quella della distorsione della reale percezione storica degli eventi.

Questo accade perchè la Storia la scrivono solo I Vincitori, annientando, o cercando di farlo, la memoria dei vinti.

Bombardavano i villaggi, le città, ospedali, collegi, chiese, i civili innocenti sterminati furono centinaia di migliaia, ecco la guerra condotta dagli alleati in nome della Corruzione e dell’Odio.

Biondi Bambini nella Sicilia devastata dalle bombe dei “liberatori”.

 

Un Carro Armato Tedesco MKIII messo fuori uso nelle strade di Centuripe.

 

Operazioni di rastrellamenti a Centuripe da parte delle truppe inglesi.

 

THE BRITISH ARMY IN SICILY 1943 (NA 5924) Private Stanley Davis of 5th Seaforth Highlanders rides a pack mule with a swastika emblem branded on the animal’s neck, 16 August 1943. The animals were now being employed by 51st Highland Division in the hilly terrain near Mt Etna. Copyright: © IWM. Original Source: http://www.iwm.org.uk/collections/item/object/205204288

 

Truppe Americane in rotta per Messina attraversano una strada distrutta a Randazzo.

 

THE CAMPAIGN IN SICILY 1943 (NA 5450) The Drive for Messina 10 July – 17 August 1943: Un venduto della prima ora della città di Misterbianco, Sicilia si prostra al nuovo padrone

Eppure il Corriere della Sera aveva stampato un titolone qualche giorno prima:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *