[u]Guerra : Entro Fine Anno, Prevediamo per Questo Natale, La Russia Attaccherà Ucraina ed Estonia. Commando Russi Penetrano In Lituania.

_χρόνος διαβασματός : [ 6 ] minutes

 

Ormai l’attacco è imminente, ci stiamo arrovellando il gulliver per come hanno chiamato pony quest’operazione… Non c’e’ per i Russi miglior tempo di questo. Accelerate.

I commando russi hanno già assaltato siti lituani dove si nascondevano oppositori al Governo, e assicurato questi fuggiaschi alla giustizia in Madrepatria.

Uno smacco così immenso che i giornali faranno di tutto per tenere nascosto.

Pensate che sia l’amore a muovere le forze militari della NATO?

Vi sbagliate. E’ la degenerazione.

E ora i Russi daranno loro una lezione memorabile (<<<—- Leggete quel memorabile bagnandovi le labbra in Champagne Reims invecchiato almeno mezzo secolo,n.d.R.)

Per quanto spettacolare o suggestivo sia il battaglione Azov… non avranno molto tempo per emulare i 300 Spartani….

Leggi anche:

Teatro Europa, Gli Esperti avvisano: La Russia potrebbe Essere Vincente Nell’Incubo di Uno Scenario da III Guerra Mondiale

Ci hanno appena informato che anche la Lituania sarà invasa, fin da ora i Russi stanno cercando con squadre speciali i nazisti come Navalny che si nascondono in territorio lituano protetti dalla CIA. Alcuni già sono stati catturati, e assicurati in volo verso la giustizia che li aspetta a Mosca e San Pietroburgo.

it’s not gonna be the war, just a little provocation: commando seizes russian fugitive “oppositioners” in Lithuania, the world is stunned

Non è la guerra per ora ma un mega-smacco colossale, una cosuccia, solo una piccola provocazione: un commando russo cattura “oppositori” russi latitanti in Lituania, e il mondo stordisce

WashingtonPost:

Mentre le tensioni tra Washington e Mosca aumentano su una potenziale invasione russa dell’Ucraina, l’intelligence statunitense ha scoperto che il Cremlino sta pianificando un’offensiva multifronte già all’inizio del prossimo anno che coinvolgerà fino a 175.000 truppe, secondo funzionari statunitensi e un documento di intelligence ottenuto da Il Washington Post.

Il Cremlino ha spostato le truppe verso il confine con l’Ucraina mentre chiedeva a Washington di garantire che l’Ucraina non entrerà a far parte della NATO e che l’alleanza si asterrà da determinate attività militari all’interno e intorno al territorio ucraino. La crisi ha suscitato timori di una nuova guerra sul suolo europeo e anticipa un incontro virtuale programmato la prossima settimana tra il presidente Biden e il presidente russo Vladimir Putin.

“I piani russi prevedono un’offensiva militare contro l’Ucraina non appena all’inizio del 2022 con un numero di forze doppio rispetto a quello che abbiamo visto la scorsa primavera durante l’esercitazione rapida della Russia vicino ai confini dell’Ucraina”, ha affermato un funzionario dell’amministrazione, parlando a condizione di anonimato per discutere informazione sensibile. “I piani prevedono un ampio movimento di 100 gruppi tattici di battaglione con un personale stimato di 175.000, insieme a armature, artiglieria ed equipaggiamento”.

Il documento non classificato dell’intelligence statunitense ottenuto da The Post, che include foto satellitari, mostra le forze russe ammassate in quattro località. Attualmente, secondo il documento, sono schierati 50 gruppi tattici sul campo di battaglia, insieme a carri armati e artiglieria “appena arrivati”.

La minaccia di invasione russa dell’Ucraina mette alla prova l’amministrazione Biden

Mentre le valutazioni ucraine hanno affermato che la Russia ha circa 94.000 truppe vicino al confine, la mappa degli Stati Uniti mette il numero a 70.000, ma prevede un aumento fino a 175.000 e descrive l’ampio movimento di gruppi tattici di battaglione da e verso il confine “per offuscare le intenzioni e creare incertezza”.

L’analisi degli Stati Uniti sui piani della Russia si basa in parte su immagini satellitari che “mostrano unità appena arrivate in varie località lungo il confine ucraino nell’ultimo mese”, ha affermato il funzionario.

Leggi anche :

Mosca, Campo Addestramento Golovenki : Esercitazione Truppe Anfibie e Nuclei Antibatteriologici

I dettagli dell’intelligence statunitense forniscono un quadro che il Segretario di Stato Antony Blinken ha iniziato a delineare questa settimana durante un viaggio in Europa, dove ha descritto “la prova che la Russia ha pianificato significative mosse aggressive contro l’Ucraina” e ha avvertito che ci sarebbero state gravi conseguenze, comprese misure economiche ad alto impatto, se la Russia avesse invaso.

Biden ha detto che sta preparando misure per aumentare il costo di qualsiasi nuova invasione per Putin, che ha liquidato gli avvertimenti degli Stati Uniti come voci e ha affermato che la Russia non sta minacciando nessuno.

“Quello che sto facendo è mettere insieme ciò che credo sia, sarà la serie di iniziative più completa e significativa per rendere molto, molto difficile per il signor Putin andare avanti e fare ciò che le persone sono preoccupate che possa fare”, Biden ha detto venerdì.

Le mosse militari russe arrivano mentre Mosca ha sollevato le sopracciglia a Washington con un’improvvisa mobilitazione di riservisti quest’anno e una drammatica escalation della sua retorica sull’Ucraina.

Funzionari russi hanno difeso la mobilitazione della riserva come misura necessaria per aiutare a modernizzare le forze armate russe. Ma il funzionario dell’amministrazione ha espresso preoccupazione per il “programma improvviso e rapido per stabilire una pronta riserva di riservisti a contratto”, che secondo il funzionario dovrebbe aggiungere ulteriori 100.000 soldati ai circa 70.000 dispiegati ora.

L’intelligence su un potenziale aumento delle forze rafforza un avvertimento all’inizio di questa settimana da parte di Blinken che Putin potrebbe ordinare rapidamente un’invasione dell’Ucraina e aiuta a spiegare perché i funzionari dell’amministrazione Biden hanno lanciato allarmi sulla minaccia di un’imminente invasione per settimane.

“Non sappiamo se il presidente Putin abbia preso la decisione di invadere. Sappiamo che sta mettendo in atto la capacità di farlo in breve tempo, se lo decidesse”, ha detto Blinken ai giornalisti in Europa un giorno prima di incontrare il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. “Dobbiamo prepararci per tutte le contingenze”.

Quello che c’è da sapere sulle tensioni tra Ucraina e Russia

Lavrov, nei commenti pubblici di questa settimana, ha fatto eco agli avvertimenti di Putin sull’attrezzatura militare degli Stati Uniti e sulle attività che invadono i confini della Russia e ha detto: “Lo scenario da incubo dello scontro militare sta tornando”.

Il documento dell’intelligence suggerisce anche che le forze russe potrebbero lasciare attrezzature alle strutture di addestramento per consentire l’inizio rapido di un attacco all’Ucraina.

“L’attrezzatura può essere lasciata indietro a diversi intervalli di allenamento per consentire un rapido accumulo finale”, aggiunge il documento.

Separatamente, un funzionario del governo ucraino ha affermato che le esercitazioni militari russe condotte all’inizio di quest’anno vicino ai confini dell’Ucraina hanno sostanzialmente aiutato le forze russe a provare un’invasione.

“Le truppe russe hanno risolto i problemi della creazione gruppi di sciopero vicino ai confini del nostro stato, misure di mobilitazione, supporto logistico di gruppi, [e] trasferimento di significativi contingenti militari, anche per via aerea”, dalla Russia al confine con l’Ucraina, ha detto il funzionario, parlando a condizione di anonimato a discutere di analisi sensibili.

Mentre gettava le basi per un’invasione, il governo russo ha anche condotto una campagna di propaganda, ha detto il funzionario dell’amministrazione degli Stati Uniti.

“Inoltre, nell’ultimo mese, le nostre informazioni indicano che i rappresentanti dell’influenza russa e i media hanno iniziato ad aumentare i contenuti che denigrano l’Ucraina e la NATO, in parte per attribuire la colpa di una potenziale escalation militare russa all’Ucraina”, ha detto il funzionario.

Leggi anche:

Guerra in Ucraina : Il Paradosso di Narva Gioca a Favore dei Russi, L’Estonia Cadrà

 

“Informazioni recenti indicano anche che i funzionari russi hanno proposto di adeguare le operazioni di informazione della Russia contro l’Ucraina per enfatizzare la narrativa secondo cui i leader ucraini erano stati installati dall’Occidente, nutrivano un odio per il ‘mondo russo’ e agivano contro gli interessi del popolo ucraino. ”

Nei suoi commenti in Lettonia, Blinken ha avvertito gli ucraini di non dare alla Russia un pretesto per un’azione militare.

“Stiamo anche esortando l’Ucraina a continuare a esercitare moderazione perché, ancora una volta, il playbook russo è di rivendicare la provocazione per qualcosa che avevano sempre pianificato di fare”, ha detto.

Putin ha chiesto agli Stati Uniti e ai suoi alleati di fornire assicurazioni firmate che escludano qualsiasi espansione della NATO per includere l’Ucraina e la Georgia e che limitino l’attività militare vicino ai confini della Russia, in particolare all’interno e intorno all’Ucraina.

Le richieste per un nuovo patto di sicurezza europeo arrivano dopo che Putin ha suggerito per mesi che le attività militari statunitensi e alleate in Ucraina e vicino ai confini della Russia stanno attraversando una linea rossa per il Cremlino.

La Russia ha bisogno di “precise garanzie legali e giudiziarie perché i nostri colleghi occidentali non sono riusciti a mantenere gli impegni verbali che hanno preso”, ha detto Putin in un discorso al Cremlino questa settimana, suggerendo l’inizio di “colloqui sostanziali su questo argomento”.

Putin ha a lungo inveito contro l’espansione della NATO negli stati dell’ex Patto di Varsavia come un’invasione irrispettosa di Mosca. Ha affermato che un accordo concreto deve “escludere qualsiasi ulteriore espansione verso est della NATO e il dispiegamento di sistemi d’arma che rappresentano una minaccia per noi nelle immediate vicinanze del territorio russo”.

L’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha respinto a priori l’idea che Washington avrebbe fornito una garanzia che l’Ucraina non entrerà nella NATO.

“I paesi membri della NATO decidono chi è membro della NATO, non della Russia”, ha detto Psaki ai giornalisti durante un briefing alla Casa Bianca venerdì. “È così che il processo ha sempre funzionato e come procederà. Penso che sia importante ricordare da dove viene l’azione provocatoria. Non sono gli Stati Uniti. Non è l’Ucraina”.

Nei commenti di questa settimana, Putin ha affermato che le esercitazioni con i bombardieri strategici statunitensi con capacità nucleare che sorvolano il Mar Nero hanno rappresentato una minaccia per Mosca, insieme ai sistemi di difesa missilistica statunitensi in Polonia e Romania. Ha anche espresso preoccupazione per il dispiegamento di missili della NATO sul territorio ucraino che potrebbero avere un tempo di volo da 7 a 10 minuti per Mosca.

Leave a Reply