Era Distopica, Skynet : Registrato Il Primo Assassinio di Un Robot Drone Senza L’Intervento Umano

_χρόνος διαβασματός : [ 3 ] minutes

 

Era solo il Gennaio del 2019 quando vidi questo..

In un mondo distopico una nuova forma di A.I. armi sono state create. Tutto ciò di cui hanno bisogno questi robot di droni è un profilo: età, sesso, forma fisica, uniforme ed etnia. Il nucleare è obsoleto. Elimina il tuo intero nemico praticamente senza rischi. Basta caratterizzarlo, liberare lo sciame e stare tranquilli.

Maggiori informazioni sui robot macellai:
Il film di 7 minuti si apre con un tipo di CEO della Silicon Valley che offre una presentazione del prodotto a un pubblico dal vivo alla Steve Jobs. La presentazione sembra abbastanza innocua all’inizio – il presentatore sembra svelare una nuova tecnologia per i droni – ma prende una svolta oscura quando dimostra come questi droni autonomi possono massacrare gli umani come bestiame consegnando “un esplosivo sagomato” al cranio. Il pubblico mangia applaudendo e ridendo insieme al CEO come se non avessero assistito a niente di più pericoloso della presentazione dell’iPhone X. Il CEO va oltre, mostrando i video del minuscolo drone killer in azione. “Guardiamo cosa succede quando le armi prendono le decisioni”, dice il CEO, mentre il bot esegue un numero di persone sull’enorme schermo dietro di lui. “Ora fidati di me, questi sono tutti cattivi.” Quello che segue è un ritratto profondamente inquietante di un mondo distopico in cui questi piccoli droni armati usano le loro tecnologie di bordo – “fotocamere come quelle che usi per le tue app di social media, riconoscimento facciale come quello che hai sui tuoi telefoni!” per prendere decisioni autonome su chi vive e chi muore

…prendere decisioni su chi vive e chi muore.

RT.com:

Un rapporto delle Nazioni Unite ha rilevato che i droni autonomi armati di ordigni esplosivi potrebbero aver “dato la caccia” ai combattenti ribelli in fuga in Libia lo scorso anno. Se è vero, il rapporto racconta il primo vero attacco robot-uomo al mondo.

Secondo il rapporto, i combattenti anti-governativi dell’Esercito nazionale libico, sotto il comandante militare Khalifa Haftar, si stavano ritirando lo scorso marzo a seguito di un fallito attacco a Tripoli, quando si sono imbattuti in uno sciame di terrificanti avversari aerei.

Sono stati “cacciati” da droni senza equipaggio, così come da “sistemi di armi autonome letali”, l’ultimo dei quali può essere programmato dai controllori per cercare e attaccare obiettivi ed eseguire queste istruzioni anche se le comunicazioni con i controllori sono interrotte.

I combattenti di Haftar “non erano né addestrati né motivati ​​a difendersi dall’uso efficace di questa nuova tecnologia e di solito si ritiravano allo sbando”, continua il rapporto. Durante la ritirata, “erano soggetti a continue molestie” da parte dei robot killer.

Non è chiaro se i droni fossero in contatto con i controllori umani durante questi attacchi segnalati o se fossero direttamente responsabili di eventuali vittime o morti. Se operassero in modo autonomo, lo scenario descritto nel rapporto segnerebbe probabilmente un’orribile pietra miliare: la prima incidenza registrata di robot veramente indipendenti che attaccano gli umani sul campo di battaglia. Tuttavia, il rapporto non specifica a quale livello di autonomia funzionavano i robot.

I droni, noti come “munizioni vaganti”, sono veicoli di tipo quadrirotore dotati di telecamere e trasportano piccoli ordigni esplosivi. Lasciati in un’area per operare, identificano i bersagli e si tuffano dall’aria, facendosi esplodere all’impatto. I dispositivi identificati in Libia erano munizioni vaganti “Kargu-2”, schierate sul campo di battaglia libico dalle forze turche alleate con il governo di accordo nazionale appoggiato dalle Nazioni Unite e con sede a Tripoli.

HahA.

Queste guerre civili in Africa sono una manna per tanti Stati al fine di testare le proprie tecnologie sul “campo”.

In Libia ci sono interessi dei Turchi, dei Cinesi, degli Americani, dei Francesi, ed anche Italiani, in ultimo ma non meno importante, dato che l’Italia è la vera manna per i Libici e le loro follie tribali militari.

Però pensare che dall’altro lato del mare c’e’ una tecnologia militare avanzata che fino a due anni fa era oggetto di film hollywoodiani o conferenze del settore, come il video mostrato all’inizio, è pur sempre un qualcosa…Si il primo attacco autonomo di macchine pre-senzienti verso gli uomini registrato nella Storia Umana, tranne che possa venir smentito.

Vi diremo di più.

Presto doteranno i droidi, droni, etc, di materia organica, daranno loro un autentico cervello con funzioni limitate ma utili al proprio lavoro: oltre la vista che è già una realtà da tempo per le macchine, daranno olfatto, udito, e impartiranno alla rete neuronale comandi, come “Trova” X “DNA”, ci sarà da divertirsi.

Non trovate?

Già esistono Prototipi di quel che dico, ne abbiamo scritto qui.

Pensate ora a questi robot dobermann con un vero cervello di cane cosa sarebbero in grado di fare…

Ci pensate?


Skynet…al di là del mare, in funzione, sotto stress e beta test, in questo tempo, ora..

Leave a Reply