Military Files : Quando I Black Op della CIA Torturano i Prigionieri Usando Arte Ad Alto Volume

_χρόνος διαβασματός : [ 4 ] minutes

 

Che rapporto esiste tra creatore e creatura. Quando qualcuno deve sentirsi responsabile se il proprio creato viene usato as pump up the evil ? :0:-D:P;)

No. Non esiste nessuna responsabilità ma solo la scelta, il libero arbitrio umano.

Quando i produttori di armi si sono sentiti responsabili per milioni di milioni di vittime?
Una follia solo pensare questa cosa.

Allo stesso modo una compagnia software protegge migliaia di computer, network della Difesa, comuni utenti, ma anche criminali, o grandi criminali.
Quando ci siamo sentiti responsabili di questo?
Piattaforme internet in apparenza messe su per scopi di socialità, opinione e condivisione rivelano dietro un lato oscuro fatto di ring criminali della peggiore specie.

Le musiche di Bach, Beethoven, Mozart, etc sono state adoperate in scene di violenza, nella finzione e nella realtà.

Ma allora cosa fa la differenza quando accade che un creatore venga emarginato dal contesto sociale perchè qualcuno ha usato le sue opere per fini non proprio consoni alla pubblica ortodossia?

Il caso dei Nine Inch Nails allora turba.

Perchè a fare la differenza sono le Corporations che hanno in mano la Stampa, le Televisioni, o , in ultimo, l’opinione pubblica.

Il genio visionario musicale dei Nine Inch Nails è mondialmente riconosciuto da musicisti di grande spessore, non credo si sia apprezzata la loro musica perchè promotrice del male, o propaganda sull’esaltazione della violenza e della discriminazione.

Questo per spiegare che anche il Male Assoluto può avere gusti raffinati al pari di quelli che si dicono rappresentanti del Bene Assoluto.

Degli psicopatici ascoltavano i Nine Inch Nails mentre torturavano dei prigionieri?

E allora?

Il brutto in chi ci legge, magari ora per la prima volta, è che adesso pensi che chi scrive odia L’Islam, i Musulmani, etc, etc. Purtroppo, per come sanno quelli che ci leggono da tempo, in questa CB abbiamo difeso l’Islam a spada tratta in numerose occasioni, non si troverà niente di islamofobico qui.

Tuttavia si scopre che i BlackOp torturatori non usavano solo musiche dei Nine Inch Nails durante gli estenuanti e cruenti interrogatori ma anche la pop star latino americana Christina Aguilera, i Meat Loaf, gli Aerosmith, James Taylor, i Queen…..

Tra le altre cose i Nine Inch Nails hanno sempre odiato i Bush, quindi non vedo cosa li colleghi alle torture dei prigionieri presunti terroristi se non l’odio e il disprezzo per la guerra in Iraq. Accusarli e boicottarli per qualcosa di cui non solo non sono responsabili ma l’opposto è un atto dei vili e dei codardi.

Wikipedia:

I Nine Inch Nails avrebbero dovuto esibirsi agli MTV Movie Awards del 2005, ma si sono ritirati dallo spettacolo a causa di un disaccordo con la rete sull’uso di un’immagine inalterata di George W. Bush come sfondo per l’esibizione della band di “The Hand That”. Feed”. Poco dopo, Reznor ha scritto sul suo sito ufficiale: “Apparentemente, l’immagine del nostro presidente è offensiva per MTV quanto lo è per me.”[314] MTV ha risposto che rispettava il punto di vista di Reznor, ma era “a disagio” con il performance essendo “costruita attorno a dichiarazioni politiche di parte”. Una performance dei Foo Fighters ha sostituito la fascia oraria dei Nine Inch Nails nello show.[326] Durante il tour Lights in the Sky nel 2008, alcune esibizioni di “The Hand that Feeds” avevano l’immagine di Bush su uno schermo video dietro la band. Ad alcuni concerti che hanno preceduto le elezioni, il volto di Bush si è lentamente trasformato durante la canzone nel volto di John McCain.

Un altro incidente della cerimonia si è verificato alla 56a edizione dei Grammy Awards nel 2014. La band ha eseguito “Copy of A” e “My God Is the Sun” con i Queens of the Stone Age, Lindsey Buckingham e Dave Grohl verso la fine della trasmissione; tuttavia, la performance non è stata mostrata per intero al pubblico a casa poiché la pubblicità si era interrotta a metà della seconda canzone. Nonostante le scuse del produttore Kenneth Ehrlich, Reznor in seguito criticò pesantemente la situazione.[327]

Nel 2006, dopo essere stato avvisato da un sito web di fan, Reznor ha denunciato Fox News Channel per aver utilizzato tre canzoni di The Fragile in onda senza permesso. Le canzoni “La Mer”, “The Great Below” e “The Mark Has Been Made” sono apparse in un episodio di War Stories con Oliver North che descriveva in dettaglio la battaglia di Iwo Jima.[328] Un post è apparso sul blog di Reznor, che diceva: “Grazie per l’avviso di Fox News. È stato emesso un “cessa e desisti”. FUCK Fox Fucking News.”[329]

Come parte del gioco di realtà alternativa che ha accompagnato l’uscita di Year Zero, tre tracce dell’album sono state intenzionalmente “trapelate” prima della loro uscita ufficiale in una serie di concerti dei Nine Inch Nails su chiavette USB.[117] I file audio di alta qualità circolarono rapidamente su Internet e i proprietari dei siti Web che ospitavano i file ricevettero presto ordini di cessare e desistere dalla Recording Industry Association of America, nonostante il fatto che la campagna virale e l’uso di unità USB siano stati sanzionati da Etichetta discografica dei Nine Inch Nails.[330] La fonte che ha rivelato la storia è stata citata dicendo: “Questi fottuti idioti stanno seguendo una campagna che l’etichetta ha firmato”.[330]

Secondo quanto riferito, la musica di Nine Inch Nails è stata utilizzata dall’esercito americano come tortura musicale per abbattere la determinazione dei detenuti.[331] Reznor ha obiettato all’uso della sua musica in questo modo con il seguente messaggio sulla prima pagina del sito web dei Nine Inch Nails: “È difficile per me immaginare qualcosa di più profondamente offensivo, umiliante e furioso che scoprire la musica che hai messo il tuo cuore e l’anima nella creazione è stata utilizzata per scopi di tortura. Se ci sono opzioni legali che possono essere prese realisticamente, saranno perseguite in modo aggressivo, con qualsiasi potenziale guadagno monetario donato a enti di beneficenza per i diritti umani. Grazie a Dio questo paese è sembrato schierarsi con la ragione e possiamo lasciarci alle spalle il regno del potere, dell’avidità, dell’illegalità e della follia dell’amministrazione Bush.”[332]

A parte i disaccordi sull’uso del materiale dei Nine Inch Nails, alcune aziende hanno rifiutato i contenuti a causa dell’oscenità percepita. Nel 2009, Apple ha rifiutato un aggiornamento dell’applicazione per iPhone di Nine Inch Nails, NIN: Access, perché ha riscontrato che The Downward Spiral contiene “contenuti offensivi o osceni”, riferendosi al contenuto dei testi.[333][334] Reznor ha criticato la loro decisione, citando che l’audio era disponibile anche tramite l’applicazione iTunes.[334]

Un incidente simile che ha coinvolto la distribuzione di contenuti digitali si è verificato nel 2013, quando i Nine Inch Nails hanno ripubblicato il film originale del 1993 Broken on Vimeo. A poche ore dal lancio, il video è stato rimosso a causa di una violazione dei termini di servizio su materiale che “molesta, incita all’odio o descrive violenza eccessiva”.[335][336]

Mah….

Se sei interessato da uno dei problemi sollevati in questo articolo, chiama i Samaritani gratuitamente al +44 116123 o visita la loro divisione a : www.samaritans.org

Leave a Reply