Sunshine, Superman e Scienza : L’Attività Solare e Quella Geomagnetica Influenzano La Mente Umana In Maniera Significativa

_χρόνος διαβασματός : [ 3 ] minutes

 

Me ne accorgo spesso quando gioco a scacchi, appena va via il Sole perdo come Superman perde i suoi poteri davanti alla kryptonite.

*

“Se la Potenza della Mente non fosse nella Materia come potrebbe la Materia influenzare la Mente?”
________________________________________________Johann Wolfgang von Goethe

Oggi i nostri ricercatori hanno così scoperto qualcosa che è conosciuto da millenni ma che non è mai stato affrontato fino in fondo dalla scienza in quest’era moderna.

Il massimo esponente di questa disciplina scientifica con basi più che consolidate, e che ha il nome di Eliobiologia, è sicuramente Alexander Chizhevsky.

wiki:

Alexander Leonidovich Chizhevsky (russo: Алекса́ндр Леони́дович Чиже́вский, anche Aleksandr Leonidovich Tchijevsky) (7 febbraio 1897 – 20 dicembre 1964) è stato uno scienziato interdisciplinare di epoca sovietica, un biofisico che ha fondato “l’eliobiologia” e “l’effetto del sole” (studio della biologia) aero-ionizzazione” (studio dell’effetto della ionizzazione dell’aria su entità biologiche).[1] Era anche noto per il suo lavoro in “cosmobiologia”, ritmi biologici ed ematologia.”[2]

Chizhevsky ha usato tecniche di ricerca storica (storiometria) per collegare il ciclo solare di 11 anni, il clima terrestre e l’attività di massa dei popoli.[1]

Leggi anche :

Anime : Serial Experiment Lain è Basato sulla Filosofia Transumanista Italiana

Chizhevsky ha proposto che non solo le tempeste geomagnetiche risultanti da eruzioni solari legate alle macchie solari influenzino l’uso elettrico, gli incidenti aerei, le epidemie e le infestazioni di cavallette, ma la vita mentale e l’attività umana. L’aumento della ionizzazione negativa nell’atmosfera ha aumentato l’eccitabilità della massa umana. Chizhevsky ha proposto che la storia umana sia influenzata dai picchi di undici anni nell’attività delle macchie solari, inducendo gli esseri umani in massa ad agire su rimostranze e lamentele esistenti attraverso rivolte, rivoluzioni, guerre civili e guerre tra nazioni.[6]

Ha analizzato i record di macchie solari (e i record approssimati), confrontandoli con rivolte, rivoluzioni, battaglie e guerre in Russia e in altri settantuno paesi per il periodo dal 500 a.C. al 1922 d.C. (Un processo noto come storiometria.) Ha scoperto che una percentuale significativa di quelli che ha classificato come gli eventi storici più importanti che coinvolgono un gran numero di persone si sono verificati intorno al massimo delle macchie solari. Edward R. Dewey, fondatore della Foundation for the Study of Cycles, analizzò e pubblicò i suoi dati nel 1951 nelle pubblicazioni della Fondazione.[7] In un libro del 1971 Dewey descrisse le “quattro componenti” del ciclo di undici anni di Chizhevsky e la loro durata approssimativa: 1) un periodo di tre anni di attività minima caratterizzato da passività e governo autocratico; 2) un periodo di due anni durante il quale le masse iniziano a organizzarsi sotto nuovi leader e un tema; 3) un triennio di massima eccitabilità, rivoluzione e guerra; 4) un periodo di tre anni di graduale diminuzione dell’eccitabilità fino a quando le masse sono apatiche.

Nel 1992 Arcady A. Putilov, ricercatore in fisiologia animale e umana,[9] ha pubblicato un articolo che testava empiricamente l’ipotesi di Chizhevsky analizzando gli eventi descritti nei manuali storici sovietici. Putilov ha scoperto che la frequenza e la “polarità” degli eventi, inclusa la rivoluzione, è la più alta negli anni del massimo del ciclo solare e la più bassa nell’anno prima del minimo.[10] Nel 1996 il professore di psicologia Suitbert Ertel (Università di Göttingen) ha corroborato una relazione “sostanziale” tra attività solare e comportamento rivoluzionario attraverso l’analisi statistica di un “Indice principale della violenza dal basso” (MIVE) per il periodo 1700-1985 d.C.[11 ]

Le Elites conoscono questa disciplina. Sanno che accadranno cose terribili se non vi pongono riparo prima…

Così i più audaci tra i nostri pensatori si stanno spingendo oltre.

Cosa accadrebbe se l’Elite trovasse un modo per evitare l’influenza solare e geomagnetica nelle masse al fine di mantenere il proprio potere e controllo su di esse?

Tra le teorie basate su questa domanda una dice che il grafene contenuto nei vaccini schermi gli umani da questi effetti della stella gialla. Non so se sia possibile. Ma non avrò sicuramente una terza dose. Si fottano.

Comunque il Sole è la vera fonte della vita, il fuoco è luce. La mente umana ha capito questo fino a venerare il Sole come Dio stesso. Ed è innegabile che il Sole abbia influenzato ed influenzi (ed influenzerà?, n.d.R.) la vita degli esseri viventi fin nel loro pensiero e nelle loro azioni.

Ci sono studi analoghi sugli effetti della luce lunare, ad esempio si registrano più attività criminali notturne quando la luna è piena. Il mito dei licantropi potrebbe essere legato a questo.

Leave a Reply